recensioni

|RECENSIONE| Guida galattica per autostoppisti (Edizione speciale) - Douglas Adams/Neil Gaiman

agosto 20, 2019






GUIDA GALATTICA PER AUTOSTOPPISTI - EDIZIONE SPECIALE





di Douglas Adams e Neil Gaiman


Un'edizione della "Guida galattica per autostoppisti" completata dal testo di Neil Gaiman "Niente panico" messa... sottosopra! Perché solo un autore irriverente e pieno di immaginazione come Gaiman poteva condurre il lettore nel mondo paradossale delle avventure galattiche raccontate da Adams. Da un lato c'è il testo ormai iconico della Guida; poi, come nelle vecchie filastrocche, volti la carta e... trovi Gaiman; volti la carta e... ritrovi Adams... in un gioco infinito.










"In una galassia lontana lontana..." 


Sembrerebbe l'intro del celeberrimo Star Wars, saga cinematografica che sbarcò sui grandi schermi nel 1977 e continua a mietere appassionati ancora oggi, invece oggi parleremo di Guida galattica per autostoppisti, una pratica trilogia in cinque parti scritta da Douglas Adams a partire dal 1979.
Per quanto possa essere pratica una storia racchiusa in un libro da oltre mille pagine :D


Adams conduce un po' per mano, un po' per spericolate avventure in un viaggio che ha dell'incredibile: Arthur un giorno si sveglia e scopre che delle ruspe stanno per demolirgli la casa perché è d'intralcio nella costruzione della nuova superstrada. Ma non sa ancora che, tra poche ore, non solo non avrà più una casa...ma neanche un pianeta! 
Grazie al suo amico Ford, che è un alieno originario della stella Betelgeuse bloccato da anni sulla Terra, Arthur viene salvato proprio qualche secondo prima della distruzione del pianeta e verranno ospitati come autostoppisti galattici sulla nave Cuore D'Oro.
Da quel momento per Arthur sarà tutto nuovo, improbabile ed entusiasmante e la sua unica bussola in quel mondo sconosciuto sarà la guida NIENTE PANICO, che ha la forma di un e-book reader, mentre con i suoi nuovi amici cercherà la risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l'universo e tutto quanto.


Grazie anche al film omonimo del 2005, la storia dell'umano Arthur Dent e dell'alieno Ford Perfect è nota al grande pubblico, ma quello che non si evince dalla pellicola è la straordinaria dote di Adams nello sfruttare intelligentemente lo humor inglese, il sarcasmo ed il nonsense assoluto al servizio di una profonda morale.
Del resto si sa che i messaggi importanti vengono recepiti meglio se passano attraverso una risata.
Lo stile, la struttura narrativa e la storia si possono amare o odiare, ma ciò che è innegabile è il talento di aver trasformato una serie radiofonica in una serie di libri cult che fanno ridere e riflettere - nonostante gli ovvi e prevedibili cali e cambiamento di approccio stilistico nel corso dei volumi.


L'edizione speciale dei Draghi Mondadori merita una menzione di pregio: bellissima, curatissima e che cela numerosi indizi dei punti fondamentali della storia tra le illustrazioni che compongono entrambe le copertine.
Forse è solo un po' poco maneggevole e non tascabile, ma del resto è un'edizione celebrativa da collezione.
È composta dalla trilogia in cinque parti da un lato; al contrario, dall'altro è presente l'appendice NIENTE PANICO curata da un altro grade scrittore quale Neil Gaiman, amico di Adams e che ripercorre la creazione del fenomeno della Guida dalla creazione al successo mondiale ed arricchendolo di contenuti esclusivi.


Quindi, se non avete mai letto delle bizzarre avventure dei viaggiatori galattici o volete tuffarvi nuovamente nelle loro avventure, non vi resta che afferrare il vostro asciguamano e partire per l'universo e...NIENTE PANICO!





Recensione a cura di:








Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:









Si ringrazia Mondadori Oscar Vault per l'invio del libro cartaceo





recensioni

|RECENSIONE| Ferryman: amore eterno - Claire McFall

agosto 16, 2019







FERRYMAN: AMORE ETERNO





di Claire McFall


Dylan ha quindici anni e quando una mattina decide di andare a trovare il padre, che non vede da molto tempo, la sua vita subisce un drastico cambiamento: il treno su cui viaggia ha un terribile incidente. Dylan sembrerebbe essere l’unica sopravvissuta tra i passeggeri e, una volta uscita, si ritrova in aperta campagna, in mezzo alle colline scozzesi. Intorno non c’è anima viva, a parte un ragazzo seduto sull’erba. L’adolescente si chiama Tristan e, con il suo fare impassibile e risoluto, convince Dylan a seguirlo lungo un cammino difficile, tra strade impervie e misteriose figure che girano loro intorno, come fossero pronte ad attaccarli da un momento all’altro. È proprio dopo essersi messi in salvo da questi strani esseri che Tristan le rivela la verità… lui è un traghettatore di anime che accompagna i defunti fino alla loro destinazione attraverso la pericolosa terra perduta.
A ogni anima spetta il suo paradiso, ma qual è quello di Dylan? L’iniziale ritrosia di Dylan e l’indifferenza di Tristan si trasformano a poco a poco in fiducia e in un’attrazione magnetica tra i due ragazzi che non sembrano più volersi dividere. Arrivati al termine del loro viaggio insieme, Dylan proverà a sovvertire le regole del suo destino e del mondo di Tristan, pur di non perderlo.
Ferryman. Amore eterno, primo volume di una commovente, epica e originale trilogia fantasy, è una moderna riscrittura del mito di Caronte: una storia d’amore che supera il limite della morte attraversando i confini dell’aldilà.








Dylan, quindicenne, per scappare all’ennesima manifestazione di bullismo nei suoi confronti, anticipa la sua uscita da scuola e si reca a prendere il treno precedente per non tardare all’appuntamento con quel padre che ha rintracciato e non vede l’ora di conoscere.
Tutto sembra fin troppo perfetto, finché non accade l’impensabile: il treno deraglia e Dylan, svegliatasi, riesce a fuggire dal vagone distrutto.
Riemerge dal luogo del disastro e scopre di essere arrivata in Scozia, in un luogo meraviglioso ricco di verde e colline, ed incontra un ragazzo, Tristan, della sua stessa età e che sembra essere l’unico superstite del disastro insieme a lei.
Ma la verità è dura da accettare: Dylan su quel treno è stata l’unica a morire e Tristan è il suo traghettatore verso l’aldilà.


Claire McFall scrive un retelling del mito di Caronte, dandogli la forma di uno young adult con tanto di instalove, che è molto apprezzabile per il target di riferimento: Tristan risulta carismatico e ombroso al punto giusto, Dylan è un personaggio forte e che sa lottare per quello in cui crede. 
Nonostante il viaggio nella Terra Perduta sia pieno di insidie e pericoli e dal ben curato worldbuilding, il problema di fondo è che si nota che Ferryman è nato per essere un libro introduttivo e ciò si percepisce dalla mancanza di approfondimento proprio della storyline più interessante, ovvero l'amore che sboccia tra il traghettatore di anime e la ragazzina. 
Magari sarebbe bastata una descrizione meno dettagliata di un paesaggio - dato che abbondano - e più un focus sul passato di Tristan, come ha vissuto questa entità millenaria  che ha sempre accompagnato anime e come ha compreso di essersi innamorato di Dylan.
Stessa cosa per Dylan: scopre di essere morta a soli quindici anni ed accetta tutto nel tempo di qualche capitolo. Questa eccessiva velocità non giova sicuramente ad un libro che, di per sè, ha un concept brillante ed innovativo, ed è un peccato che non sia stato sviluppato appieno.


E' comunque una lettura scorrevole, molto interessante e che sicuramente non mancherà di stupire nei prossimi due libri che compongono la trilogia, di cui potrete leggere qualche pagina in anteprima allegata al primo volume.



Recensione a cura di:








Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:









Si ringrazia la Fazi Editore per l'invio del libro cartaceo





recensioni

|RECENSIONE| Gli accoppiati - Jennifer Miller & Jason Feifer

agosto 16, 2019






GLI ACCOPPIATI





di Jennifer Miller & Jason Feifer


Lucas Callahan è giovane ma ha già trovato l'amore della sua vita: il giornalismo. Ciò che resta da vedere è se il suo amore è ricambiato. Ma è per inseguire questo sogno che Lucas rinuncia alla laurea in Giurisprudenza, alla promessa sposa e al futuro in una piccola cittadina, per tentare di far carriera nella Grande Mela. Riesce a ottenere un impiego alla rivista Empire, convinto che sia solo questione di tempo prima di diventare un famoso giornalista. E poi una notte incontra in un bar in centro una donna stupenda che lo invita a casa sua... Carmen Kelly avrebbe voluto essere una giornalista «seria», ma, per colpa della mentalità di «club di soli uomini» del giornalismo di Manhattan, si ritrova a ricoprire il ruolo di opinionista sessuale della rivista Empire. Nel suo ultimo articolo, Carmen racconta una notte di sesso con un bel ragazzo più giovane di lei, incontrato in un bar in centro. E, da par suo, lo fa a pezzi: inesperto, goffo, perfino imbarazzante se non decisamente ridicolo. Soltanto quando legge l'articolo Lucas capisce di essere andato a letto con la famosa Carmen Kelly, l'opinionista della stessa rivista in cui lavora. Furioso e umiliato, scrive la sua versione dei fatti firmandosi «Mister Bravo Ragazzo». E accade l'impensabile: Empire pubblica il suo articolo e il botta e risposta diventa virale. I lettori ne vogliono sapere di più. Così la rivista arriva a una decisione: ogni settimana Carmen e Lucas andranno a letto insieme... e scriveranno un resoconto delle proprie avventure sessuali. Ma i due giornalisti sono presto coinvolti in molto più di una «guerra di parole»: vengono sedotti dai ricchi e potenti della città, oltre che dalla fama, e si scoprono molto più attratti l'uno dall'altra di quanto siano disposti ad ammettere. Alla fine, si ritroveranno a dover scegliere tra ambizione, amore e le conseguenze dell'onestà più totale.









Lucas, giovane giornalista, riesce ad ottenere un lavoro alla rivista Empire, convinto che diventerà famoso in breve tempo. Una notte incontra una donna forte e sicura di sé, Carmen, che lo invita a casa sua. Quello che Lucas non sa è che Carmen è una giornalista che lavora come opinionista sessuale anche lei per l’Empire e che, nel prossimo articolo, racconterà proprio di lui distruggendolo su ogni fronte. Lucas, furioso per la cocente umiliazione e per aver scoperto di essere andato a letto con la collega, replicherà a tono e si firmerà “Mister Bravo Ragazzo”. 
L’Empire incredibilmente pubblica l’articolo e dà il via a questo esilarante botta e risposta dei due giornalisti che diventa in breve tempo di dominio pubblico, al punto che i lettori vorranno sapere di più di questa vicenda e il capo della rivista obbligherà entrambi ad andare a letto insieme ogni settimana per scrivere un resoconto dettagliato.
Ma quello che inizia come sfida ed obbligo, però, muterà velocemente verso un sentimento difficile da nascondere e, per Lucas e Carmen, sarà solo l’inizio di una presa di coscienza mentre faranno i conti con la fama e con i retroscena di ciò che hanno sempre sognato e che non risponde a verità.     


Cosa succede quando Sex and the city incontra Il diavolo veste Prada?
Nasce Gli accoppiati, in originale Mr. Nice Guy (che è molto più appropriato della sua trasposizione italiana), pregevole tentativo di portare qualcosa di nuovo nel panorama letterario da parte della coppia di coniugi Jennifer Miller e Jason Feifer.
Non riescono nel loro intento appieno, in quanto la trama è un mix di spunti già noti al grande pubblico, ma quello in cui sono bravi è ribaltare i cliché delle commedie romantiche in cui essere donna equivale ad essere ingenua ed essere uomo significa essere cinici. In questo romanzo, invece, è tutto il contrario: lui è il bravo ragazzo, lei la donna di mondo inafferrabile e ciò renderà più facile immedesimarvi in loro.
Interessante è anche far vedere in chiave ironica (ma non troppo) il maschilismo imperante che permea gli ambienti di lavoro, lasciando che il retrogusto amaro della corruzione e dei complotti svanisca dietro le frasi al vetriolo di Lucas e Carmen, il tutto sullo sfondo di una vivida e scintillante New York che non mancherà di stupire ed incantare.
Peccato che la storia non decolli pienamente per colpa di una trama già vista e di qualche scena che appesantisce la fluidità del racconto, ma ciò che gli manca è comunque compensato da una componente sessuale mai volgare e mai spinta.
Quindi, se state cercando un romanzo leggero, frizzante, divertente e che vi faccia svagare…Gli accoppiati fa proprio per voi!






Recensione a cura di:








Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:









Si ringrazia la Longanesi Editore per l'invio del libro cartaceo





manga

|RECENSIONE MANGA| To your eternity vol. 1 & 2 - Yoshitoki Ōima

luglio 28, 2019






TO YOUR ETERNITY 1





di Yoshitoki Ōima


Per mano di qualcuno, una sfera misteriosa giunse sulla Terra. Si trattava di un essere grado trasformarsi in qualunque cosa alle informazioni che raccoglieva dal mondo intorno a sé. Questo suo potere andava addirittura oltre la morte. Un giorno l'essere incontrò un ragazzo, ma non passò molto che dovette separarsene. Luci, profumi, suoni, dolore, gioia e tristezza... Un eterno girovagare in un mondo pieno di stimoli. Questa è la storia di un essere che gradualmente evolve se stesso.









TO YOUR ETERNITY 2





di Yoshitoki Ōima


Un essere immortale atterra un giorno nella tundra. In grado di mutarsi in qualunque cosa grazie alle informazioni che raccoglie dal mondo intorno a lui, assume via via la forma di ciò in cui si imbatte. Un giorno incontra un ragazzo, ma non passa molto tempo che deve separarsene. Luci, profumi, rumori, dolore, gioia, tristezza... Un viaggio in un mondo pieno di stimoli e sensazioni, attraverso una costante evoluzione. Fushi ha salvato March dall'Orso Demone cui era stata offerta in sacrificio. Hayase, che doveva assicurarsi dell'effettivo svolgimento del sacrificio, per nascondere il proprio fallimento decide di portare nel paese di Yanome tutti coloro che si trovavano sul posto. Ma la situazione che si presenta loro una volta giunti a destinazione non è affatto quella che si aspettavano...











L’Essere, che in principio era una sfera, viene inviato sulla terra senza emozioni e identità e può replicare la forma di tutti quelli che hanno l’impetus (un forte impulso vitale).
All’inizio della narrazione, l’Essere ha assunto la forma di una roccia, poi è diventato il muschio che cresceva sopra il sasso e, successivamente, assume le sembianze di un lupo che muore accanto proprio a dove era lui, acquisendo la consapevolezza di essere vivo.
Da qui inizia il percorso dell’Essere che, in questo lungo viaggio, apprenderà i misteri e le storie di chi gli sta attorno.


To your eternity è un manga che può essere benissimo inserito nella categoria “di formazione”: la storia dell’Essere è la stessa del lettore, che si trova ad apprendere con “Fushi” (questo sarà il suo nome, datogli dalla piccola March e con cui condividerà un po’ della sua eternità) il valore dell’amicizia, del rispetto, dell’amore e che i sentimenti si sviluppano velocemente se ci si entra in contatto.
Perché Fushi è immortale, ma non ha mai vissuto appieno e, grazie al lupo, inizierà un viaggio che lo porterà a conoscere persone che, grazie a lui, saranno davvero immortali in quanto vivi nella sua memoria.


Yoshitoki Ōima, mangaka resa celebre dal suo precedente lavoro A silent voice (pluripremiato manga best seller dalle tematiche attuali e che parla di disabilità e bullismo), con il suo particolare stile semplice, diretto e curatissimo, riesce a catturare l’attenzione del lettore con una storia che, all’inizio, sembrerebbe una rivisitazione della reincarnazione, invece stupisce, perché questa è l’unico mezzo che l’Essere ha per apprendere e comprendere il vero significato della vita ed imparare a vivere, anche se è immortale. Durante il suo viaggio imparerà a far tesoro delle esperienze, sue e di chi gli sta accanto, e ci si ritroverà a commuoversi più di una volta, complici non solo i bellissimi disegni ma una storia che sa arrivare al cuore e toccare le corde più profonde.


Qual è il senso della vita?
La storia di Fushi è una continua evoluzione – crescita, apprendimento; amore, morte – ma non sarà solo lui che vedremo nel corso dei volumi: si incontrerà il ragazzo, che ha il desiderio di ricongiungersi ai suoi familiari e lotta strenuamente per riuscirci; la piccola March che, come unico sogno, ha quello di crescere e diventare madre ma viene scelta come offerta per un sacrificio e, in due volumi, saprà insegnare molto.
E’ quasi una sfida scrivere di un manga così complesso e bellissimo come questo, perché merita di essere scoperto pagina dopo pagina, sentimento dopo sentimento, lasciandovi emozionare e commuovere (tanto) e ci si chiede come continuerà l’avventura di Fushi, chi incontrerà, come saprà conciliare le esperienze e ciò che ha appreso, tanto da voler leggere immediatamente le prossime uscite.


Consigliatissimi entrambi i volumi sia per la splendida storia che per il messaggio che la Maestra lascia nei cuori dei lettori: rendersi conto di quanto è breve e preziosa la vita e quanto sia giusto vivere ogni momento che ci viene concesso, apprendendo sempre ogni lezione con umiltà e prendendo nota degli errori per non commetterli in futuro.

      




Recensione a cura di:








Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:










Si ringrazia la CE Edizioni Star Comics per l'invio del manga






manga

|RECENSIONE MANGA| Note dall'appartamento 107 - Kashiwai

luglio 28, 2019








NOTE DALL'APPARTAMENTO 107





di  Kashiwai


Quella che avete per le mani è una raccolta di storie brevi o forse di piccole, sorprendenti, poesie a fumetti, unite da un filo conduttore: una giovane donna, calata di volta in volta in ruoli differenti. Spaziando tra generi diversi - dallo slice-of-life al surreale, dall'introspettivo al fantascientifico l'esordiente Kashiwai dipinge i suoi minuti affreschi con uno stile lieve ed etereo, con delicate sfumature di azzurro e lavanda, creando un'atmosfera magica che continua ad avvolgere il lettore fino all'ultima pagina... e oltre.











Diciotto racconti indipendenti, autoconclusivi e raccolti in quattro capitoli di vario genere – Piante, Collezioni, Memorie e Spazio – il cui unico filo conduttore ad unirle è la stessa protagonista che vive avventure e situazioni tutte diverse tra loro e, a volte, surreali.


In questo bellissimo volume unico totalmente a colori che arricchisce la nuova collana Wasabi curata dalla Star Comics, Kashiwai, illustratrice e mangaka che, con uno stile autoriale ed un tratto minimale e di classe, invita alla riflessione tramite dialoghi quasi inesistenti e storie che vanno dallo slice-of-life alla fantascienza surreale o ancora all’introspettivo che riflettono un po’ ciò che vediamo quotidianamente e su cui, molto spesso, non ci ritroviamo ad osservare con la giusta attenzione.


Tramite i delicati acquerelli – dai toni prevalentemente blu, verdi, gialli, rosa, grigi – e alcune tavole disegnate con i pantoni – tra cura maniacale e caos totale – ci si perde nell’osservazione delle dinamiche umane tramite l’incolore protagonista: si vive senza far caso alle persone e agli splendidi colori che ci circondano, troppo presi dalle problematiche, finché poi non ci si rende conto di aver perso qualcuno di cui si è anche smarrito il ricordo del volto e che il cielo ed il prato sono inaspettatamente di un colore più vivido di quanto ci si fosse mai accorti.
E’ semplice riconoscersi in questi brevi e poetici racconti, in quanto sono uno specchio della nostra esistenza. Qualche volta è un bene uscire dalla visione personale per avvedersi che il mondo che ci circonda non si deve dare per scontato e che la vita va apprezzata ogni giorno, con i colori e le persone che ci stanno accanto, perché potrebbe essere poi troppo tardi.
A volte le storie appaiono slegate, e lo sono, ma non perdono mai la loro peculiarità di “raccolta”: la vita è questa… Attimi, brevi ed infiniti, da vivere al meglio.


Note dall’appartamento 107 scorre tranquillo come l’esistenza e regala qualche riflessione e, alla fine, spiega pure il perché si è intrapreso questo viaggio insieme all’anonima e bianca protagonista.
Ma ciò che importa non è la meta, ma il viaggio.
E Kaishwai è riuscita alla perfezione a rendere l’idea.



     


Recensione a cura di:








Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:










Si ringrazia la CE Edizioni Star Comics per l'invio del manga






NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Seguimi su Facebook

creative commons