|RECENSIONE| La repubblica dei ladri - Scott Lynch

dicembre 19, 2020

 












 
Doveva essere il colpo più clamoroso della loro carriera, invece si è rivelato un... clamoroso fiasco. Così Locke e il suo fedele compagno Jean sono riusciti a malapena a salvare la pelle. Almeno, Jean ci è riuscito: Locke sta morendo, avvelenato in modo lento ma inesorabile da una sostanza che nessun alchimista o dottore può combattere. Ma quando la fine sembra ormai vicina, una donna misteriosa offre a Locke un'opportunità che potrà salvarlo, o ucciderlo. Le elezioni del Konseil sono imminenti, e le diverse fazioni hanno bisogno di una pedina da muovere a loro piacimento. Se Locke acconsente a essere quella pedina, con un incantesimo la donna estrarrà il veleno dal suo corpo, anche se l'operazione sarà talmente dolorosa da fargli desiderare la morte. Locke non ci pensa proprio, ma due elementi lo inducono a cambiare idea. Primo, le suppliche di Jean. Secondo, un nome femminile pronunciato dalla maga: Sabetha, l'amore della sua vita, abile e arguta quanto lui, e ora la sua più grande rivale. Locke si è innamorato di Sabetha al primo sguardo, quando era un giovane orfano e apprendista ladro. Ma dopo un corteggiamento tumultuoso, Sabetha se n'è andata. Ora si ritrovano nuovamente uniti in uno scontro. Di fronte all'unica persona che sia in grado di tenergli testa - nel gioco dell'amore e in quello degli inganni - Locke deve scegliere se combattere Sabetha, o sedurla. Una decisione da cui potrebbero dipendere le vite di entrambi











Il romanzo si apre esattamente sei settimane dopo la fine delle avventure del volume precedente, con un Locke morente per avvelenamento e un Jean disperato perché non capisce come salvarlo, costretti a fermarsi a Lashain. Ma, mentre il nostro protagonista si lascia consumare dalla malattia, arriva una Maga dell’Alleanza che gli offre una possibilità di salvezza. Solo che non è tutto oro ciò che luccica, e una persona del passato ritornerà in vesti del tutto inedite nella vita di Locke…




Per la terza volta, il movimentato viaggio di Locke e Jean è interessante, divertente e con un sempre ottimo worldbuilding: Karthain è la città in cui i senza-dono convivono con i maghi, che si sentono superiori e dettano legge. Qui, in piena campagna elettorale, c’è una guerra per la vittoria senza esclusioni di colpi e Locke e Jean, che si trovano schierati con una fazione, dovranno vedersela con la rivale Sabetha, il grande amore del nostro protagonista che inizierà a ricordare come si sono conosciuti e con cui ingaggerà una battaglia senza esclusione di colpi.




In un mix esplosivo di ricordi, battibecchi e corteggiamenti, il terzo volume di questa serie è appassionante e scorrevole e, grazie al plot-twist memorabile con cui si chiude il romanzo, sicuramente ci sono altissime aspettative per il prossimo capitolo.







Si ringrazia la CE Mondadori per l'invio del libro digitale




You Might Also Like

0 Comments

Mi piace sapere cosa ne pensano i miei lettori <3

Vi aspetto nei commenti ;)

NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Seguimi su Facebook

creative commons

About Me

Facebook