recensioni

|REVIEW PARTY| Al di là di Borgo Opaco - Emanuela A. Imineo

ottobre 31, 2020

 






Tra i picchi delle più alte montagne, punto d'incontro di Umani e Dei crudeli, c'è un luogo maledetto dove il buio quasi diventa suono, assordante e oscuro. Con la luce del sole però torna a essere Borgo Opaco: un villaggio unico, malinconico e ridente, dove culti e i riti di ogni epoca e provenienza convivono in serenità. Tra i suoi abitanti troviamo Moon, un'adolescente che professa l'Antica Religione. Moon ha perso i genitori e vive con Nymphe, sua nonna: una strega che, per malattia o sortilegio, non ha più la facoltà di esprimersi in maniera lucida e coerente. Tra rabbia e dolore, sacrifici umani e ricerca del proprio destino, Moon si troverà di fronte a due sentieri e dovrà compiere la sua scelta: potrà riempirsi di oscurità o sacrificarsi per la salvezza. Due incontri segneranno il suo percorso: quello con Metelaine, all'apparenza una ragazza come lei ma forse non umana, e quello con Provenza, la ninfa immortale preda della morte. Crescere è sempre scegliere, ma cosa deciderà Moon? E chi ne pagherà il prezzo? 

















Quando la strega Metelaine arriva a Borgo Opaco, Moon, sedicenne orfana cresciuta da una nonna anaffettiva che le ha insegnato i rudimenti della stregoneria, inizierà a nutrire verso di lei un’invidia cocente per il suo dono: Metelaine, infatti, sa leggere il pensiero quindi, pur di ottenere anche lei un potere speciale, la ragazzina accetterà di affidarsi a delle presenze oscure e misteriose. Poco importa se c’è un prezzo altissimo da pagare…




Emanuela A. Imineo, già autrice del manuale Guarda oltre ciò che vedi e al suo esordio in letteratura, regala al lettore una storia in cui la realtà si fonde alla magia pagana e alla mitologia greca, norrena ed egizia. È una storia che non risparmia nulla, che sonda le emozioni più crude dell’animo umano, con un epilogo che è quanto più lontano dall’happy ending si possa immaginare ma in pieno accordo con la natura realistica dell’intero romanzo.
Molto interessante il worldbuilding – sembra di vivere a Borgo Opaco, questo paesino misterioso in cui non ci sono cimiteri e chi muore semplicemente svanisce per rinascere a nuova vita sotto forma di albero –, ma una cura speciale si evidenzia nei personaggi principali e secondari – spiccano tra tutti Moon e Provenza, l’una il contraltare dell’altra, le cui vite s’intrecciano tra un presente e un passato in cui il confine labile di luce e oscurità la fa da padrone insieme alle ambizioni, alle vendette, al dolore e alla ricerca di sé, in cui è molto facile immedesimarsi. Peccato solo per qualche ingenuità di stile, anche se condonabile – è pur sempre un esordio, e la Imineo ha dato prova di avere ottime capacità narrative con ampio margine di crescita.




Arricchito da bellissime illustrazioni, Al di là di Borgo Opaco è suggestivo, evocativo ed emozionante, che mostra l’altra faccia dei desideri inconfessabili, quelli che vogliamo tenere nascosti al mondo e cullare nell’ombra, e del fardello che porta alla loro realizzazione.









Si ringrazia l'autrice per l'invio del libro digitale




|REVIEW PARTY| Cheshire Crossing - Andy Weir/Sarah Andersen

ottobre 28, 2020

 







 
Sono passati anni da quando Alice, Dorothy e Wendy hanno compiuto i loro favolosi viaggi nel Paese delle Meraviglie, a Oz e sull’Isola-che-non-c’è. Ora eccole qui, ormai adolescenti, a Cheshire Crossing: una scuola molto speciale dove impareranno a gestire le loro straordinarie esperienze e il loro dono di attraversare mondi magici. Ma proprio non sanno starsene buone buone sedute al banco, e iniziano di nuovo ad attraversare le dimensioni, lasciandosi dietro una scia di caos completo. E se fosse solo un po’ di confusione il problema, poco male. Il fatto è che, senza volerlo, fanno incontrare la malvagia Strega dell’Ovest e Capitan Uncino, unito ora in una coppia davvero diabolica. Per fermarli le tre ragazze dovranno fare ricorso a tutti i loro poteri e mettere insieme una squadra di improbabili alleati da tutto il multiverso! Cheshire Crossing è un viaggio vertiginoso, divertentissimo e sconfinato attraverso i classici della letteratura e i loro mondi fantastici come non avete mai osato immaginarli.















Nato dalla geniale idea di Andy Weir come crossover, pubblicato come webcomic e illustrato da Sarah Andersen, Cheshire Crossing è un voler esplorare il dopo di alcune storie per bambini. Quindi come sono cresciute Alice, Wendy e Doroty dopo la fine dei libri dedicati alle loro vicende? 
Le ritroviamo nel 1910 da adolescenti, e tutte e tre hanno in comune una sola cosa: vengono spedite dalle loro famiglie, che le credono pazze, a Cheshire Crossing, l’istituto guidato dal dottor Rutherford, convintissime che verranno utilizzate come cavie umane per esperimenti scientifici e torture di vario tipo. 
Ma sarà davvero così? 




Alice, Wendy e Doroty sono quanto di più lontano possa esserci dalle loro controparti bambine, e la loro personalità si è evoluta in base anche a ciò che hanno dovuto sopportare per colpa delle famiglie – quelle che avrebbero dovuto amarle le hanno invece spedite in vari manicomi e, addirittura, hanno dato il consenso all’elettroshock. Tre ragazze che si ritrovano inaspettatamente a fare fronte comune e che si troveranno amiche quasi per caso, complici nuove avventure in un mix di ambientazioni celebri rivisitate e complici incontri con altri personaggi memorabili che cementeranno il sentimento più puro che esista. 




Nonostante i personaggi parlino più da ragazzine del nuovo millennio che come ragazze del secolo scorso e i dialoghi pecchino un po’ di semplicità, la graphic novel è coloratissima e divertente, e riuscirà ad essere amata soprattutto tra i giovanissimi lettori. 









Si ringrazia la CE Mondadori per l'invio del libro digitale




|REVIEW PARTY| Le diecimila porte di January - Alix E. Harr

ottobre 28, 2020

 










 

Estate 1901. Un'antica dimora nel Vermont, piena di cose preziose e sorprendenti. La più peculiare è forse January Scaller, che vive nella casa sotto la tutela del facoltoso signor Locke. Peculiare e atipica, almeno, è come si sente lei: al pari dei vari manufatti che decorano la magione è infatti ben custodita, ampiamente ignorata, e soprattutto fuori posto. Suo padre lavora per Locke, va in giro per il mondo a raccogliere oggetti "di un valore singolare e unico", e per lunghi mesi la ragazzina rimane nella villa ridondante di reperti e stranezze, facendo impazzire le bambinaie e, soprattutto, rifugiandosi nelle storie. È così che, a sette anni, January trova una porta. Anzi, una Porta, attraverso cui si accede a mondi incantati che profumano di sabbia, di antico e di avventura... Sciocchezze da bambini. Fantasie assurde, le dicono gli adulti. E January si impegna con tutta se stessa per rinunciare a quei sogni di mari d'argento e città tinte di bianco. Per diventare grande, insomma. Fino al giorno in cui, ormai adolescente, non trova uno strano libriccino rilegato in pelle, con gli angoli consumati e il titolo stampigliato in oro semiconsunto: "Le diecim por". Un libro che ha l'aroma di cannella e carbone, catacombe e terra argillosa. E che porta il conforto di storie meravigliose nel momento in cui January viene a sapere che il padre è disperso da mesi. Probabilmente morto. Così la ragazza si tuffa in quella lettura che riaccende il turbine di sogni irrealizzabili. Ma lo sono davvero? Forse basta avere il coraggio di inseguirli, quei sogni, per farli diventare realtà. Perché pagina dopo pagina January si accorge che la vicenda narrata sembra essere indissolubilmente legata a lei...
















Orfana di madre e con un padre che lavora troppo per poterla accudire, January vive nella tenuta del signor Loke, il datore di lavoro dell’unico genitore che le è rimasto e che colleziona tesori da tutto il mondo. Ed è proprio qui che la piccola January trova una porta che si apre su un mondo sconosciuto, anche se non le crede nessuno e le viene imposto di dimenticare. Ma è mai possibile farlo, quando il souvenir che ha portato con sé non svanisce ma è reale e, dieci anni dopo, ritrova un libro misterioso che sembra essere legato a lei?




Nonostante i timori di un libro-clone di vari classici e nuovi acquisti editoriali – su tutti la suggestione di Narnia, Alice attraverso lo specchio e il recente Il mare senza stelle –, fortunatamente si può scongiurare il pericolo: sebbene alcune dinamiche possano essere similari, è un libro che ha una sua autonomia e si regge su una struttura complessa, ricca di storie ma poetica e sognante come la scrittura dell’autrice che, grazie ad una protagonista memorabile, riesce a far vivere in maniera credibile le situazioni vissute dai protagonisti e lascia tra le righe delle riflessioni molto attuali – l’accettazione del diverso, di se stessi, il valore della famiglia e dell’amore, senza dimenticare quella di stampo femminista secondo cui ogni donna può e deve essere tutto ciò che vuole e non solo un grazioso soprammobile.




Le diecimila porte di January
è un’ode alle parole e alle storie, quelle di cui ogni lettore si ciba e di cui non farebbe mai a meno, che cattura e ammalia, particolarmente indicato per chi ama le storie di formazione che abbattono i muri dei pregiudizi e piene di magia.








Si ringrazia la CE Mondadori per l'invio del libro digitale




recensioni

|REVIEW PARTY| Nona Grey: Holy Sister - Mark Lawrence

ottobre 27, 2020

 













 


Nel convento della Dolce Misericordia si allevano fanciulle per trasformarle in devote quanto pericolose assassine. Ci vogliono dieci anni di formazione, ma sono poche le ragazze dotate di vero talento per la morte, quelle nelle cui vene scorre il sangue delle antiche tribù di Abeth. Compito delle monache è scoprire e affinare queste doti innate, insegnando le tecniche della lotta con e senza armi e dello spionaggio, l'uso dei veleni e infine la tessitura delle ombre. Ma neppure le sorelle più anziane sono in grado di comprendere fino in fondo la potenza del dono di Nona Grey, una bimba di otto anni che giunge al convento con l'accusa di aver compiuto un omicidio. Qui crescerà, ma non sarà facile per lei scegliere quale cammino seguire: indosserà la tonaca nera delle Spose dell'Antenato, per abbracciare una vita di preghiera e servizio? Vestirà il rosso delle Suore Marziali, esperte nel combattimento, o il grigio delle Suore di Discrezione, imbattibili nelle arti della segretezza? O il suo colore sarà il blu delle Suore Mistiche, capaci di percorrere il Sentiero? Quale che sia il suo destino, dovrà lottare aspramente per conquistarlo. 






















Le vicende di Holy Sister riprendono dopo tre anni dal termine di Grey Sister, con Nona che è quasi pronta ad affrontare gli esami finali alla Dolce Misericordia e scegliere il cammino da intraprendere nella sua vita. Ma mentre un’epica battaglia sta per avere inizio, Joeli è tornata al Convento, pronta a vendicarsi di lei…




Ultimo volume di una trilogia appassionante, Holy Sister è senza dubbio il più debole dei tre – non solo per la brevità, ma per le scelte operate da Lawrence che rovinano le aspettative create da due eccellenti primi romanzi, come il lasciare fuori eventi importanti fuori dal libro e alternare due linee temporali diverse che potrebbe disorientare e rendere poco agevole la lettura.
Il personaggio migliore si riconferma Nona, che abbiamo visto crescere e maturare e divenire consapevole di sé e di ciò che realmente desidera. Molto interessante l’esplorazione del tema “famiglia”, quella che non ti scegli ma che ti crei, che è il filo conduttore di tutti e tre i romanzi e che, nonostante le brutture del mondo, rimangono sempre i capi saldi nel cuore della protagonista insieme alla lealtà e all’amore. E la vendetta.




Holy Sister è, dunque, un volume imperfetto ma adrenalinico che, tra incredibili rivelazioni e plot twist spiazzanti, è da prendere in considerazione come meta ultima di un percorso in cui ci si è arricchiti con una lettura intensa e ricca di azione.






La serie continua con

e

 

 







Si ringrazia la CE Mondadori per l'invio del libro digitale




recensioni

|REVIEW PARTY| Nona Grey: Grey Sister - Mark Lawrence

ottobre 24, 2020

 












 


Nel convento della Dolce Misericordia si allevano fanciulle per trasformarle in devote quanto pericolose assassine. Ci vogliono dieci anni di formazione, ma sono poche le ragazze dotate di vero talento per la morte, quelle nelle cui vene scorre il sangue delle antiche tribù di Abeth. Compito delle monache è scoprire e affinare queste doti innate, insegnando le tecniche della lotta con e senza armi e dello spionaggio, l'uso dei veleni e infine la tessitura delle ombre. Ma neppure le sorelle più anziane sono in grado di comprendere fino in fondo la potenza del dono di Nona Grey, una bimba di otto anni che giunge al convento con l'accusa di aver compiuto un omicidio. Qui crescerà, ma non sarà facile per lei scegliere quale cammino seguire: indosserà la tonaca nera delle Spose dell'Antenato, per abbracciare una vita di preghiera e servizio? Vestirà il rosso delle Suore Marziali, esperte nel combattimento, o il grigio delle Suore di Discrezione, imbattibili nelle arti della segretezza? O il suo colore sarà il blu delle Suore Mistiche, capaci di percorrere il Sentiero? Quale che sia il suo destino, dovrà lottare aspramente per conquistarlo. 




















Grey sister inizia due anni dopo la fine di Red sister e ci mostra una Nona più grande, più consapevole di ciò che la circonda e alle prese con l’elaborazione del tradimento e del lutto, e soffre della sindrome del sopravvissuto. E mentre sullo sfondo Abeth sta collassando, Nona deve ancora compiere una scelta che potrebbe cambiare per sempre il suo futuro una volta terminati gli studi…




In questo volume si aggiungono i POV della Badessa Glass, donna all’apparenza forte ma in realtà fragile, che racconta di più sugli intrighi e i giochi di potere che ampliano l’universo creato da Mark Lawrence che, con uno stile (molto) descrittivo, ci riporta nell’adrenalinico, cupo e crudele mondo di Nona Grey. Anche in questo volume la violenza e i tradimenti abbondano, ma in contrapposizione ci sarà sempre il valore dell’amicizia pura e sincera, e la crescita di tutti i personaggi che abbiamo conosciuto nel precedente romanzo è verosimile e coerente. Ottime introduzioni anche dei nuovi interessanti personaggi che, sicuramente, avranno un ruolo di spicco nel volume finale della serie.




Grey sister è, in definitiva, un ottimo volume di mezzo, che continua a mantenere alto l’interesse e che fa venire voglia di leggere immediatamente l’ultimo volume – che, per fortuna, è già incluso nella bellissima Titan Edition a cura della sempre ottima Oscar Mondadori – per scoprire quali sorprese ci avrà riservato Lawrence.







La serie continua con

e

 

 







Si ringrazia la CE Mondadori per l'invio del libro digitale




|REVIEW PARTY| Thunderhead - Neal Shusterman

ottobre 23, 2020

 











 
In un mondo che ha sconfitto fame, guerre e malattie, le falci decidono chi deve morire. Tutto il resto è gestito dal Thunderhead, una potentissima intelligenza artificiale che controlla ogni aspetto della vita e della società. Tranne, appunto, la Compagnia delle falci. Dopo il loro comune apprendistato, Citra Terranova e Rowan Damisch si sono fatti idee opposte sulla Compagnia e hanno intrapreso strade divergenti. Da ormai un anno Rowan si è ribellato ed è fuggito, diventando una vera leggenda: Maestro Lucifero, un vigilante che mette fine alle esistenze delle falci corrotte, indegne di occupare la loro posizione di privilegio. Di lui si sussurra in tutto il continente. Ormai divenuta Madame Anastasia, Citra è una falce anomala, le sue spigolature sono sempre guidate dalla compassione e il suo operato sfida apertamente il nuovo ordine. Ma quando i suoi metodi vengono messi in discussione e la sua stessa vita minacciata, appare evidente che non tutti sono pronti al cambiamento. Il Thunderhead osserva tutto, e non gli piace ciò che vede. Cosa farà? Interverrà? O starà semplicemente a guardare mentre il suo mondo perfetto si disgrega?














Nel mondo “perfetto” dell’universo creato da Shusterman le guerre, le carestie e le malattie sono state sconfitte, e la Compagnia delle Falci regolano la morte – chiamata “spigolatura”. Citra e Rowan, che abbiamo conosciuto in Falce, hanno ormai preso le loro decisioni: lei è diventata Madame Anastasia – falce che spigola con compassione donando trenta giorni per salutare i cari e chiudere le faccende in sospeso –, e lui Maestro Lucifero, il temutissimo giustiziere delle falci corrotte. Ma non sanno ancora che le loro esistenze si incroceranno con Greyson, uno dei tanti figli di genitori ringiovaniti a cui non frega niente dell’equilibrio psichico dei figli e che vede in Thunderhead quel padre che non ha mai avuto e con cui si sente in debito. E, mentre il mondo “perfetto” sta collassando perché non tutti sono favorevoli al cambiamento e propendono verso l’etica, Thunderhead, l’intelligenza artificiale che regola ogni aspetto della società, osserva tutto senza potersi esporre per la neutralità… 




Shusterman, per la seconda volta, riesce a rendere l’esperienza di lettura dinamica e ricca di plot-twist e rivelazioni azzeccatissimi, merito anche di una scrittura lineare, capace di far evolvere in maniera verosimile i suoi protagonisti – e, perché no, anche Thunderhead, intelligenza artificiale che osserva tutto e che, pur rimanendo neutrale, comincerà a farsi delle domande sull’immoralità dell’uomo e comincerà a pensare che il suo sistema “perfetto” proprio non lo è, e a notare i diversi tipi di morti – quelle operate dalle Falci, guidati dal piacere, e quelle operate da Madame Anastasia e Maestro Lucifero, entrambi mossi dall’ideale di rendere il mondo migliore grazie alla compassione (lei) ed eliminare il marcio dalla società (lui). Interessante anche la critica sociale ai genitori egocentrici e assenteisti che porta con sé il personaggio di Greyson, figlio di qualcuno che pensa solo a se stesso ed è convinto che i soldi siano più importanti dell’amore e che, di sicuro, avrà un ruolo di spicco nel prossimo volume.




Secondo libro della Trilogia della Falce, Thunderhead termina prevedibilmente con una serie di domande che rimarranno aperte fino alla pubblicazione dell’ultimo volume, che si prospetta decisamente interessante.

 








Si ringrazia la CE Mondadori per l'invio del libro digitale




graphic novel

|REVIEW PARTY| Pumpkinheads - Rainbow Rowell/Faith Erin Hicks

ottobre 21, 2020

 










 

Josiah è pronto a passare tutta la notte crogiolandosi nella malinconia (è un tipo malinconico). Ma Deja ha un piano: e se, invece che deprimersi, e invece della solita zuppa di fagioli alla Casetta del Mais e Fagioli, facessero il botto? Potrebbero visitare tutti gli stand della fiera. Assaggiare tutto. E forse Josiah potrebbe perfino parlare con quella ragazza carina su cui fantastica da tre anni...















Josiah, timido e riservato, lavora alla Fiera Autunnale del Campo di Zucche che, ogni anno e per due mesi, lo vede lavoratore instancabile – tanto da ricevere (quasi) sempre il Premio Eccellenza Sul Campo. Ma quest’anno è diverso: ha raggiunto l’età per andare al college e questa sarà la sua ultima fiera. In suo aiuto accorre Deja, la sua estroversa e forte migliore amica che lavora con lui, che per tirarlo su di morale farà in modo di far confessare a Josiah i sentimenti alla ragazza che lavora alla Bottega dei Dolcetti e cotta segreta del ragazzo da ben tre anni. Ma trovarla non sarà facile: anche lei, come Josiah e Deja, ha spostato il suo turno…




Con i testi frizzanti di Rainbow Rowell e le illustrazioni dai colori caldi e autunnali di Faith Erin Hicks, Pumpkinheads è la cronaca di una notte importante e per i due protagonisti che, simbolicamente, passeranno all’età adulta con consapevolezza. All’interno del volume, con un tono spensierato e con molta delicatezza, si parlerà di numerosi temi attuali, quali i problemi di ogni adolescente alle prese con le prime cotte, l’amicizia pura e l’amore vero, senza dimenticare la paura di crescere e l’incertezza del domani.




Con due protagonisti agli antipodi che lasciano il segno perché realistici e ben strutturati, Pumpkinheads è un graphic novel imperdibile per chi ama le storie di formazione dolci e spensierate in cui sono racchiusi tanti buoni sentimenti, suggestive ambientazioni e quel tocco di magia che il primo amore – quello vero – è capace di dare.







Si ringrazia la CE Mondadori per l'invio del libro digitale




NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Seguimi su Facebook

creative commons

About Me

Facebook