|REVIEW PARTY| Nona Grey: Red Sister - Mark Lawrence

ottobre 20, 2020

 











 


Nel convento della Dolce Misericordia si allevano fanciulle per trasformarle in devote quanto pericolose assassine. Ci vogliono dieci anni di formazione, ma sono poche le ragazze dotate di vero talento per la morte, quelle nelle cui vene scorre il sangue delle antiche tribù di Abeth. Compito delle monache è scoprire e affinare queste doti innate, insegnando le tecniche della lotta con e senza armi e dello spionaggio, l'uso dei veleni e infine la tessitura delle ombre. Ma neppure le sorelle più anziane sono in grado di comprendere fino in fondo la potenza del dono di Nona Grey, una bimba di otto anni che giunge al convento con l'accusa di aver compiuto un omicidio. Qui crescerà, ma non sarà facile per lei scegliere quale cammino seguire: indosserà la tonaca nera delle Spose dell'Antenato, per abbracciare una vita di preghiera e servizio? Vestirà il rosso delle Suore Marziali, esperte nel combattimento, o il grigio delle Suore di Discrezione, imbattibili nelle arti della segretezza? O il suo colore sarà il blu delle Suore Mistiche, capaci di percorrere il Sentiero? Quale che sia il suo destino, dovrà lottare aspramente per conquistarlo. 





















Crescere ad Abeth non è facile: il suo sole sta per spegnersi e i ghiacci stanno ricoprendo l’intera superficie. L’unico rallentamento della fine del mondo è dovuto ad una Luna particolare, ma sembra che ormai l’equilibrio si stia per spezzare. La povertà è tanta, ed è per questo che la piccola Nona viene venduta come fosse merce dalla madre. Ma, a soli otto anni, è già sulla forca per aver ucciso un uomo. Incredibilmente viene salvata in extremis dalla Badessa Glass, che la porterà al Convento della Dolce Misericordia, un luogo in cui vengono cresciute e allenate delle spietate assassine, consapevole che la bambina ha un dono particolarmente potente…




Nel primo volume, palesemente introduttivo, si gettano le basi per i successivi volumi e si seguono le lezioni dell’apprendistato di Nona e le sue “sorelle” al convento, si legge dei particolari quanto intensi addestramenti e si comprende come riescano, infine, a diventare assassine potentissime, imbattibili e spietate.
Mark Lawrence, con uno stile molto particolare, tratteggia in modo magistrale dei personaggi realistici e credibili, ognuno con le proprie debolezze, che vivono in un mondo crudo, spietato e violento in cui c’è la magia, le azioni gentili e l’amicizia non interessata sono molto più che rare e che non sempre essere impulsivi è una buona scelta – e Nona, che è una ragazzina poco diplomatica, lo imparerà presto.
Red Sister è un romanzo molto ben congegnato, merito anche della crescita graduale e coerente di Nona, e col giusto ritmo – anche se i continui flashback sul passato della protagonista, per quanto essenziali ai fini della comprensione del personaggio e della storia, potrebbero disorientare.




Particolarmente consigliato a chi ha amato autori del calibro di George R.R. Martin, chi adora il grimdark che non risparmia nulla sullo stile di Joe Abercrombie e a chi ha apprezzato la trilogia di Nevernight di Kristoff, con cui condivide qualche ispirazione ma riesce ad essere, nonostante tutto, molto originale e coinvolgente.





La serie continua con

e

 







Si ringrazia la CE Mondadori per l'invio del libro digitale




You Might Also Like

0 Comments

Mi piace sapere cosa ne pensano i miei lettori <3

Vi aspetto nei commenti ;)

NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Seguimi su Facebook

creative commons

About Me

Facebook