|REVIEW PARTY| A caccia del diavolo - Kerri Maniscalco

novembre 22, 2020

 











 

Audrey Rose Wadsworth e Thomas Cresswell sono giunti in America, una terra audace, sfrontata, brulicante di vita. Ma, proprio come la loro Londra adorata, anche la città di Chicago nasconde oscuri segreti. Quando i due si recano alla spettacolare Esposizione internazionale, scoprono una verità sconcertante: l'evento epocale è minacciato da denunce di persone scomparse e omicidi irrisolti. Audrey Rose e Thomas iniziano a indagare, per trovarsi faccia a faccia con un assassino come non ne hanno mai incontrati prima. Scoprire chi sia è una cosa, ben altra faccenda è catturarlo, soprattutto all'interno del famigerato Castello degli Orrori che ha costruito lui stesso, un covo di torture labirintico e terrificante. Riuscirà Audrey Rose, insieme al suo grande amore, a porre la parola "fine" anche a questo caso? O soccomberà, preda del più subdolo avversario che abbia mai incontrato?














Il romanzo si apre proprio dove si era concluso il volume precedente: Audrey Rose e Thomas sono arrivati a New York, e scoprono dai diari del fratello di lei che Jack Lo Squartatore non era proprio chi si credeva fosse nel primo libro ma qualcuno che continua ad agire indisturbato nell’ombra. Adesso che tutti gli omicidi potrebbero essere collegati, ci si chiede se non sia un caso di emulazione e, nel frattempo, i due promessi sposi devono anche lottare contro le convenzioni e vari altri problemi di coppia che non erano minimamente previsti.




Nel capitolo conclusivo di questa tetralogia, Audrey Rose finalmente ritorna la ragazza che abbiamo conosciuto nel primo volume, intelligente e brillante, e con delle nuove consapevolezze acquisite nel corso delle avventure scorse che l’hanno resa convinta su chi è e cosa vuole nella sua vita. Nonostante sempre ottimo worldbuilding, la storia dei personaggi pecca sempre in qualcosa: questa volta nella virata eccessivamente romance che l’autrice ha deciso di dare al libro che, sì, dopo In fuga da Houdini ci stava, ma in una serie mistery ci si aspetta, appunto, del mistery che, purtroppo, risulta essere ancora prevedibile. Ma nulla di drammatico, dato che l’intera serie si prefigge di intrattenere e lo fa magnificamente, con la solita scorrevolezza della Maniscalco che rende godibile questo young adult che chiude un cerchio e le vicende di due anatomopatologi diciottenni divertenti e brillanti che ci hanno accompagnato tra misteri, assassinii, tavoli di autopsie e una tormentata storia d’amore.

 





Si ringrazia la CE Mondadori per l'invio del libro digitale




You Might Also Like

0 Comments

Mi piace sapere cosa ne pensano i miei lettori <3

Vi aspetto nei commenti ;)

NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Seguimi su Facebook

creative commons

About Me

Facebook