|REVIEW PARTY| Sulle tracce di Jack Lo Squartatore - Kerri Maniscalco

settembre 24, 2020

 







È stata cresciuta per essere la perfetta dama dell'alta società vittoriana, ma Audrey Rose Wadsworth vede il proprio futuro in modo molto diverso. Dopo aver perso l'amatissima madre, è decisa a comprendere la natura della morte e i suoi meccanismi. Così abbandona l'ago da ricamo per impugnare un bisturi da autopsia, e in segreto inizia a studiare Medicina legale. Presto viene coinvolta nelle indagini sull'assassino seriale noto come Jack lo Squartatore e, con orrore, si rende conto che la ricerca di indizi la porta molto più vicina al suo mondo ovattato di quanto avrebbe mai creduto possibile. Ispirato agli efferati crimini irrisolti che hanno insanguinato la Londra di fine Ottocento, il romanzo d'esordio di Kerri Maniscalco tesse un racconto ricco di atmosfera che intreccia bellezza e oscurità, in cui una ragazza vittoriana molto moderna scopre che non sempre i segreti che vengono sepolti lo rimangono per sempre.



















Audrey Rose Wadsworth ama i lussi, truccarsi e i bei vestiti, ma le sta stretta l’etichetta da donna dell’epoca vittoriana: non vuole sentirsi un orpello, una futura moglie-suppellettile, lei ha un cervello e vuole studiare. Cosa? Medicina legale, facoltà all'epoca preclusa alle donne. Mentre la famiglia conta i giorni affinché Audrey Rose entri in società e prenda marito, lo zio Jonathan la supporta e le insegna a dissezionare i cadaveri e scoprire le cause dei decessi nel suo laboratorio privato. Sarà proprio lì che incontrerà Thomas Cresswell, lo studente migliore di suo zio che, tra una battutina sarcastica e un’intuizione brillante, la colpirà perché…vede in lei una donna e non un soprammobile.
Ma un nuovo serial killer sta seminando il terrore per le vie di Londra: è Jack lo Squartatore, che è più vicino ad Audrey Rose di quanto si pensi…





La Maniscalco, con la sua penna scorrevole, prova a rendere questo young adult di stampo storico un mystery ma non ci riesce appieno: è facile intuire chi sia davvero il misterioso serial killer che ha terrorizzato davvero la società vittoriana. Peccato anche per il voler eccessivamente controbattere che Audrey Rose è anticonformista, rendendola di fatto un po’ troppo emancipata e libera per l’epoca d’ambientazione, e dare a Thomas il pesante fardello dell’intuizione sherlokiana memoria – aggiungendo anche una bella dose di pedanteria e saccenza.
Qualcosa di pregevole, però, c’è: il messaggio principale che la donna può essere tutto ciò che vuole – moglie e madre, ma anche una lavoratrice instancabile che può ricoprire cariche a lei precluse solo per il genere di nascita –, e il voler far interagire protagonisti creati ex-novo con personaggi realmente esistiti.





Arricchito da illustrazioni e da capitoli extra che lasciano il POV a Thomas, Sulle tracce di Jack Lo Squartatore è un libro molto prevedibile e con un finale ben definito, ma lascia il desiderio di continuare a leggere le avventure di questi due ragazzi moderni che sembrano essersi trovati a vivere in un melò.








Si ringrazia la CE Mondadori per l'invio del libro digitale




You Might Also Like

0 Comments

Mi piace sapere cosa ne pensano i miei lettori <3

Vi aspetto nei commenti ;)

NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Seguimi su Facebook

creative commons

About Me

Facebook