|RECENSIONE| Il trono di spade - il graphic novel: Un gioco di Troni vol. 1 & 2 - George R.R. Martin/T. Patterson/D. Abraham

novembre 28, 2019







Intrighi e rivalità, guerre e omicidi, amori e tradimenti, presagi e magie nel primo volume della saga de "Le cronache del ghiaccio e del fuoco" a fumetti. Il più grande successo fantasy degli ultimi anni diventa un graphic novel d'autore.









La grandiosa e amata epopea fantasy diventa un graphic novel d'autore. Duelli e amori, corti magnifiche e lande desolate, guerra e magia, in un imponente affresco dal ritmo rapinoso.

















L'epopea di Game of Thrones - tradotto in italiano con Il trono di spade - rivive, grazie alle illustrazioni di Tommy Patterson e l'adattamento di Daniel Abraham, in due volumi di pregio da oltre 400 pagine editi dalla Oscar Ink Mondadori.


Chiunque, volente o nolente, conosce la saga scritta da George R.R.Martin: molti fedelissimi sin dalla prima pubblicazione dei libri, altri che hanno scoperto prima la serie e poi hanno recuperato i cinque tomi della serie per completezza.
Ma, di certo, anche chi non ha mai toccato neanche il libro primo o visto un solo episodio, ne ha sentito parlare.


Complice un worldbuilding complesso ed una narrazione corale, Martin ha edificato un intero mondo grazie alla sua penna affilata che, da oggi, sarà possibile apprezzare nell'inedita versione di graphic novel.


Molti, dopo aver visto la serie, spaventati dalla mole dei romanzi hanno desistito dall'approfondire la lettura. Ma la Oscar Ink Mondadori ha fornito una valida alternativa, pubblicando in soli due volumi la serie dedicata al volume primo Un gioco di Troni che, in questa veste inedita, rappresenta un arricchimento delle altre versioni di opere derivate.


Lo stile è molto à la Marvel, con molte descrizioni - doverose - e dei colori incredibilmente intensi.
La storia è pressoché identica al primo tomo delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, sebbene siano stati operati dei tagli.
Anche se i personaggi sono completamente diversi dalla controparte in celluloide (e per ovvie ragioni: in primis lo stile di Patterson, in secundis è stato prodotto molto prima che la serie tv fosse adattata), non si fa fatica a riconoscerli.


Adattare oltre 1000 pagine è stata una sfida che Abraham ha saputo portare a termine con un risultato pregevole, nonostante Martin avesse più volte ribadito quanto le sue opere non potessero essere trasposte in altri formati diversi dal libro, rendendo di fatto questa nuova edizione un'opera esteticamente e contenutisticamente imprescindibile per ogni fan affezionato alla saga.
E chissà, magari può lenire la delusione dei fan portata dall'ultima stagione di Game of Thrones.







Recensione a cura di:








Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:









Si ringrazia Mondadori Oscar Ink per l'invio del libro cartaceo





You Might Also Like

0 commenti

Mi piace sapere cosa ne pensano i miei lettori <3

Vi aspetto nei commenti ;)

NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Seguimi su Facebook

creative commons