|REVIEW PARTY| Nevernight. mai dimenticare - Jay Kristoff

settembre 03, 2019













In un mondo illuminato da tre soli che non tramontano mai, la giovane Mia Corvere approda alla Chiesa Rossa, una sorta di "Hogwarts dei sicari". Vuole diventare un'assassina per vendicare la sua famiglia. Riuscirà ad entrare nell'esclusiva accademia?










In un mondo in cui tre soli non tramontano quasi mai, Mia Corvere, figlia di un traditore, si vede in un solo giorno togliere tutto: suo padre viene giustiziato, sua madre e suo fratello di pochi mesi chiusi nella cella più buia e nascosta della prigione di massima sicurezza di Godsgrave e lei viene inseguita per essere uccisa.
Ma ha qualcosa che altri non hanno, ed ha a che fare con le ombre...
Il desiderio di vendetta diventa la sua stessa essenza e viene in seguito cresciuta da Mercurio, un ex membro della Chiesa Rossa - la setta di assassini devoti alla Madre Nera, e la instrada verso quel luogo per aiutarla nel compiere la sua rivalsa. Perché lei è forte, ma non quanto i suoi avversari.
L'arrivo alla Chiesa Rossa sarà solo l'inizio dell'avventura di Mia, apprendista assassina tra gli assassini, che dovrà fare i conti con i sentimenti e con le spietate lezioni degli Shahiid.


È molto facile cedere all'hype generale per la traduzione di questi bestseller, non solo per la bellissima edizione italiana che accontenterà i collezionisti e gli amanti del bookporn, ma perché è una storia completamente diversa da ciò che colonizza l'editoria al giorno d'oggi.


La storia di Mia è complessa, articolata, narrata in modo atipico e con un worldbuilding e caratterizzazione dei personaggi principali e secondari di tutto rispetto - complice una protagonista che ha sedici anni ma è un'anima antica e il suo fedele umbragatto Messer Cortese, che interagiscono in un mondo popolato da personalità tridimensionali.
Non mancheranno somiglianze con altri colossi della fanta-distopia, ma questo è lo stile noto di Jay Kristoff: prendere un prestito da fenomeni ed influenze culturali di mas
sa - cinema, teatro, narrativa - per creare qualcosa di originale. Esattamente come la trilogia degli Illuminae Files: tutto era conosciuto, eppure tutto originalmente e intelligentemente sfruttato per sorprendere e creare qualcosa di inedito.
Ma tra le due serie c'è solo questo punto in comune, oltre che lo scrittore: se la trilogia degli Illuminae 
Files era uno young adult dallo stampo fantascientifico, la trilogia di Nevernight non ha nulla che possa rivolgersi a quella fascia d'età.
C'è un perché non è stato pubblicato nella collana Chrysalide, e i motivi sono molteplici: linguaggio scurrile, fiumi di sangue, descrizioni dettagliate della morte e molto splatter, violenza a palate e scene di sesso esplicite che di certo non rendono proprio adatta la serie a tutti i tipi di lettori.


Il talento, però, di Kristoff è innegabile: riesce a calamitare e tenere alta l'attenzione, anche se all'inizio si fa fatica ad entrare nella storia a causa di uno stile ricco, che non risparmia e che è pieno di una terminologia che si comprenderà meglio man mano che si procede nella lettura. 
E per le famigerate note a piè di pagina - croce e delizia dell'intera trilogia: onnipresenti, invadenti, sarcastiche, che spezzano il ritmo e a volte spiegano, protraendosi per molte colonne, fatti avvenuti prima della storia di Mia, curiosità e arricchiscono - a volte pedantemente - una narrazione già complessa e che hanno avuto il potere di dividere il popolo di lettori esattamente a metà. C'é chi le ha trovate eccessivamente presenti, considerando che il narratore è visibile e già lascia il suo commento tra le pagine del romanzo talmente di frequente che alcune note sono perfettamente inutili...e chi le ha amate proprio per questo!


È raro trovare un libro così particolare: Nevernight si ama o si odia.
Ma, prima di cedere alla tentazione del pregiudizio, concedetegli una possibilità per amore della libera e personale opinione.
















Recensione a cura di:








Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:









Si ringrazia la CE Mondadori per l'invio del libro digitale





You Might Also Like

0 commenti

Mi piace sapere cosa ne pensano i miei lettori <3

Vi aspetto nei commenti ;)

NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Seguimi su Facebook

creative commons