blogtour

|BLOGTOUR| Al di là di Borgo Opaco - Emanuela A. Imineo

novembre 04, 2020

 



Bentrovati, miei adorati lettori! 


Oggi ospito la diciassettesima tappa del BlogTour dedicato ad Al di là di Borgo Opaco di Emanuela A. Imineo!
Perché il genere fantasy è da sottovalutare?







Tra i picchi delle più alte montagne, punto d'incontro di Umani e Dei crudeli, c'è un luogo maledetto dove il buio quasi diventa suono, assordante e oscuro. Con la luce del sole però torna a essere Borgo Opaco: un villaggio unico, malinconico e ridente, dove culti e i riti di ogni epoca e provenienza convivono in serenità. Tra i suoi abitanti troviamo Moon, un'adolescente che professa l'Antica Religione. Moon ha perso i genitori e vive con Nymphe, sua nonna: una strega che, per malattia o sortilegio, non ha più la facoltà di esprimersi in maniera lucida e coerente. Tra rabbia e dolore, sacrifici umani e ricerca del proprio destino, Moon si troverà di fronte a due sentieri e dovrà compiere la sua scelta: potrà riempirsi di oscurità o sacrificarsi per la salvezza. Due incontri segneranno il suo percorso: quello con Metelaine, all'apparenza una ragazza come lei ma forse non umana, e quello con Provenza, la ninfa immortale preda della morte. Crescere è sempre scegliere, ma cosa deciderà Moon? E chi ne pagherà il prezzo? 







Da anni, il fantasy, specialmente quello italiano, è ampiamente sottovalutato perché si crede che i mondi fantastici siano appannaggio esclusivo di bambini e ragazzi – e adulti immaturi. 
Ma sarà davvero così?




Prendiamo in oggetto Harry Potter, la saga fantasy per eccellenza che ha appassionato milioni di lettori – i piccini per gli incantesimi, i grandi per la profondità delle tematiche. 
Possiamo dire che la Rowling abbia scritto sette volumi esclusivamente sulla magia? Ovviamente no, perché è in primo luogo una serie di formazione in cui la crescita (per età ed etica) è alla base. 




Secondo Wikipedia, il fantasy è “un genere letterario sviluppatosi tra il XIX ed il XX secolo, i cui elementi dominanti sono il mito, il soprannaturale, l’immaginazione, l’allegoria, la metafora, il simbolo e il surreale. In questo filone rientrano quelle storie di letteratura fantastica dove gli elementi fantastici non vengono spiegati in maniera scientifica” ed ha come grandi star eroi ed eroine impegnati nel celebre arco narrativo de “il viaggio dell’eroe”, in cui si segue la crescita del protagonista e come si relaziona con l’elemento magico presente nel worldbuilding e con gli altri personaggi. Inoltre, essendo uno dei generi più ampi nel panorama letterario, esistono anche dei diversi filoni.
Hai mai sentito parlare di urban, paranormal, epic, lo sword and soccery, il grimdark e il dark fantasy? Molto probabilmente sì, grazie anche ai film e ai telefilm – The vampire diaries e Shadowhunters su tutti, per dirne due tratti da saghe bestseller internazionali che mescolano molti di questi sottogeneri e hanno appassionato lettori e lettrici di ogni età e dato vita a spin-off e opere derivate sempre sullo stesso genere. 




Quindi perché l’elemento fantasy non viene visto per ciò che è, ovvero un altro modo per staccare la spina e immaginare mondi fantastici che nulla hanno a che vedere con il mondo reale, le cui vicende affondano le radici nella mitologia e nell’epica?
Se pensi che “la magia non esiste, è per bambini” solo perché hai letto Twilight et similia, valuta di ampliare un po’ i tuoi orizzonti: ci vuole niente a finire in pantofole a raccontare barzellette sui golfisti che non fanno ridere e urlare soddisfatto che “non c’è posta la domenica”, salvo venir ricoperti di lettere di Hogwarts come il caro Zio Vernon Dursley. 
Non ti senti triste nel non aver sperato di ricevere una certa lettera per il tuo undicesimo compleanno o di non aver mai cercato dentro l’armadio la porta per entrare a Narnia? Non credi che ti manchi qualcosa nel non conoscere Falcor, non aver mai viaggiato sul drago Saphira o insieme alla Compagnia dell’Anello per aiutare Frodo e lottato insieme agli Stark a Grande Inverno? 




Ci sono migliaia di mondi fantastici che, a causa del pregiudizio o di una diceria, hai sicuramente perso. Ed è triste pensare che ci sia ancora, nel 2020, del razzismo letterario sterile: potrai anche non prediligere il genere, ma di certo non è qualcosa da sottovalutare o prendere sottogamba, perché non è semplice scrivere un fantasy ben riuscito sotto tutti i punti di vista – caratterizzazione credibile dei personaggi e worldbuilding in primis. 




Quindi c’è un solo motivo per sottovalutare un testo che ha draghi, fauni, elfi e regine vendicative che sembrano uscite da un copione di Shakespeare?
Sì: se non hai più immaginazione.
Se ancora, invece, sogni e non perdi la speranza per il futuro…hai nel tuo cuore la magia, quella vera, che è necessaria per poter apprezzare un genere bistrattato ingiustamente e che trova rifugio nelle parole degli scrittori di tutto il mondo – Italiani compresi.
E chissà, magari un giorno scoprirai che evadere dalla realtà per trovare i tuoi amori su carta per qualche ora ti farà desiderare di rimanerne al suo interno per sempre 😉 


Buona lettura, Bambinə Sperdutə!



























blogtour

|BLOGTOUR| Al di là di Borgo Opaco - Emanuela A. Imineo

ottobre 15, 2020

 



Bentrovati, miei adorati lettori! 


Samhain, il Capodanno celtico che si festeggia tra la notte del 31 Ottobre e 1 Novembre, è simbolo di conclusione e nuovo inizio. È il passaggio tra la vita e la morte, il passaggio tra il tempo del riposo e il tempo del movimento. Samhain invita al cambiamento, al bisogno di ritrovarsi. È una voce che incita a lasciare andare tutto ciò che non fa bene al nostro essere e accettare il nostro nuovo inizio. È per questo che l’autrice Emanuela A. Imineo, creatrice del blog www.ilmondodisopra.it, ha dato a Samhain il compito di Custode del suo libro e portare nel mondo dei vivi Al di là di Borgo Opaco.








Tra i picchi delle più alte montagne, punto d'incontro di Umani e Dei crudeli, c'è un luogo maledetto dove il buio quasi diventa suono, assordante e oscuro. Con la luce del sole però torna a essere Borgo Opaco: un villaggio unico, malinconico e ridente, dove culti e i riti di ogni epoca e provenienza convivono in serenità. Tra i suoi abitanti troviamo Moon, un'adolescente che professa l'Antica Religione. Moon ha perso i genitori e vive con Nymphe, sua nonna: una strega che, per malattia o sortilegio, non ha più la facoltà di esprimersi in maniera lucida e coerente. Tra rabbia e dolore, sacrifici umani e ricerca del proprio destino, Moon si troverà di fronte a due sentieri e dovrà compiere la sua scelta: potrà riempirsi di oscurità o sacrificarsi per la salvezza. Due incontri segneranno il suo percorso: quello con Metelaine, all'apparenza una ragazza come lei ma forse non umana, e quello con Provenza, la ninfa immortale preda della morte. Crescere è sempre scegliere, ma cosa deciderà Moon? E chi ne pagherà il prezzo? 








Di seguito troverete gli approfondimenti che le mie colleghe ed io cureremo durante le tappe del BlogTour :)  
Arrivederci al 31 Ottobre per la recensione e al 4 Novembre con il focus sul perché il fantasy italiano è sottovalutato ;)






















blogtour

|BLOGTOUR| Come Jane Eyre ha rivoluzionato la figura della donna

luglio 29, 2020



Bentrovati, miei adorati lettori! 


Oggi ospito la tappa del BlogTour dedicato a Sorelle Brontë: I capolavori delle impareggiabili penne sororali!
Siete pronti a leggere come Jane Eyre ha rivoluzionato la figura della donna?







Da Cime Tempestose, a Jane Eyre, passando per Agnes Grey, fino ai meno noti L'angelo della tempesta, La Signora di Wildfell Hall e Shirley, le tre sorelle Bronte ci hanno lasciato romanzi immortali, capolavori della narrativa ottocentesca pieni di pathos e emozione, ciascuna con la propria voce. A questi romanzi si aggiungono i sublimi versi nei quali rivive tutto il fascino della natura selvaggia delle brughiere dello Yorkshire, tra distese d'erica, roccia e foschia. Questo volume offre l'occasione per riscoprire tre voci femminili originalissime nel panorama letterario, tra incanto, disperazione, e il desiderio insopprimibile di affermare la propria identità.






COME JANE EYRE HA RIVOLUZIONATO LA FIGURA DELLA DONNA






"Non sono un uccello; e non c’è rete che possa intrappolarmi: sono una creatura umana libera, con una libera volontà."


Questo è, in sintesi, il messaggio cardine della rivoluzione letteraria che Charlotte Brontë, con le sue parole ricche di forza, ha operato con Jane Eyre.






Il personaggio di Jane Eyre passa attraverso un’infanzia travagliata, un momento di pace in cui lavora da Mr. Rochester e l’abisso del dolore nella terza parte, in cui si esplora per intero la dinamica femminista del romanzo.
Jane è la quintessenza della resilienza: ciò che non la spezza la tempra. È una fenice che risorge dalle proprie ceneri, forte e consapevole delle proprie scelte. Anche quelle che riguardano il cuore.
Sì, perché nonostante l’amore impossibile che la lega a Rochester, l’uomo per cui lavora e che la ama appassionatamente, lei decide di lasciarlo. È qui che si nota la forza di volontà e il potere decisionale di una donna forte: decide di lasciarsi indietro la felicità difficilmente conquistata.
Nella terza parte del romanzo è anche più chiara la dinamica femminista, soprattutto con la “questione St. John”: lui le offre un matrimonio rispettabile e lei rifiuta perché il suo cuore è ancora a Thornfield Hall e perché è perfettamente in grado di lavorare e sostentarsi da sola – qualcosa che prima non si era mai visto.





Se quasi tutti i classici romanzi d’amore esplorano un arco del personaggio femminile che mira al matrimonio in perfetto accordo con i tempi in cui sono stati scritti, la Brontë ci regala un’eroina anticonformista e rivoluzionaria che lascia il segno per la forza d’animo e le libere scelte, che si oppone alle convenzioni sociali e a cui non importa nulla del cucito, delle frivolezze e che spera di essere chiesta in moglie. Lei vuole essere indipendente e lavora instancabilmente per raggiungere lo scopo; vuole sposarsi per scelta e non per necessità.
Tace sul suo dolore per non farsi compatire, ma esprime le sue opinioni con forza – è questo di cui Rochester si innamorerà: non del suo corpo, ma della sua anima indomita che lo tratta da pari.
Inoltre, Jane è una donna che rimane fedele ai suoi principi e a ciò che costituisce la sua identità: sceglie ciò che è giusto, ma non significa che questa sia la via più semplice.





In un mondo di donne che lottano per la loro emancipazione e l’uguaglianza, che ancora oggi viene concessa di rado dal un mondo dal maschilismo imperante, Jane Eyre rappresenta un role-model, insegnando dal 1847 alle bambine, ragazze, donne che ci vuole coraggio e integrità morale per non scendere a compromessi e affermarsi e realizzare i sogni da sole, grazie alla propria intelligenza e la caparbietà, è meraviglioso. E che, nel 2020, con le infinite contraddizioni di un mondo che cambia ma resta immutato, siamo ancora tutte Jane Eyre alla ricerca della nostra indipendenza.




“Io devo badare a me stessa. Quanto più sono sola, quanto più priva di amici, quanto più indifesa, tanto più devo rispettarmi.”







Ed eccoci arrivati alla fine della tappa!
Se siete curiosi di sapere cosa penso di questo libro?
Clicca qui per leggere la recensione! prossimamente!



Seguite le precedenti e le prossime tappe di questo Blogtour, sono curate da blogger fantastiche!















blogtour

|BLOGTOUR| Primordia: l'alleanza - J. A. Windgale

giugno 26, 2020



Bentrovati, miei adorati lettori! 


Oggi ospito la terza tappa del BlogTour dedicato a Primordia: l'Alleanza di J. A. Windgale!
Siete pronti a vedere il dreamcast dedicato ai protagonisti?






Trama: Sono passati trent’anni da quando Venohr ha distrutto l’Alleanza e il mondo non ha ancora smesso di bruciare. Ombre calpestano la terra, sussurrano nel buio, trasformano la carne. E gridano. Fendra lo sa bene, è per questo che si è arruolata ad Asterya. Per combattere i mostri. Ma essere un Aster non basterà a proteggerla dal dolore, perché l’oscurità si nasconde nei luoghi più impensati. Inizierà così un viaggio pericoloso al fianco dei compagni di una vita e imparerà che la verità è questione di punti di vista. Tra combattimenti e incantesimi, creature e trafficanti di magia nera, Fendra scoprirà che non tutto è come sembra e che non tutti possono essere salvati. Come si riconosce il nemico quando bene e male iniziano a confondersi? Chi scegli di proteggere quando la posta in gioco è più alta della vita stessa?
Scoprilo con me, in questo viaggio sulle ali dei draghi, tra battaglie e città scintillanti. 

Primordia non è più un luogo sicuro. Combatterai con Asterya o cadrai preda delle ombre?  




|Le immagini presenti in questo articolo sono state prese al solo scopo raffigurativo e non pubblicitario da google, pintrest, deviantart e tumblr e si intendono di proprietà degli artisti.|



DreamCast








FENDRA


Spadaccina di Asterya, ha vissuto l’infanzia a Tantar per poi arruolarsi ad Asterya. È fiera, intelligente e scoprirà molto presto che, nel sacrificio, c’è nascosta l’ineluttabilità. 

Ho bisogno di qualcosa da combattere, da odiare, da distruggere.  Anche se si tratta di me stessa.








 
DREWAN


Capace di mantenere il sangue freddo anche in circostanze pericolose, è il migliore e leale arciere di Asterya. Orfano e sfrontato, è cresciuto insieme a Fendra. 

Drewan mi rivolge uno dei suoi sorrisi pericolosi.
«Ho i miei metodi.»
Non ne dubito neanche per un secondo.










WILLIAM


Valoroso principe di Beylot e unico Cavaliere di drago in carica, è stato addestrato ad Asterya e si divide tra l’Accademia e il suo regno. Ha un drago, Ruber, e con i suoi amici Fendra e Drewan si sente in famiglia, libero di essere se stesso.

«Farò tutto ciò che è in mio potere per aiutarvi.»

 «Perché dovreste?»
«Perché non sono come mio padre.» 









HALE


Brillante e coraggioso mago di Asterya, fa parte della squadra di Fendra e Drewan. È molto sarcastico, oltre che insicuro: si sente solo "il nuovo arrivato" in confronto al trio storico e, nonostante sia stato ampiamente accettato, sente la differenza.

«La gente di queste terre è pacifica e devota al re.»

«Allora cosa li ha uccisi?»
«La magia» risponde Hale per noi.







ALONNA


Amica di Fendra e maga di Asterya, è una ricercatrice specializzata in incantesimi di protezione e difesa.


Alonna mi abbraccia brevemente. 
 «Non ti lascerò sola, Fen.»








RE ELAR

Intransigente e spietato re di Beylot, è salito al trono per discendenza dopo la morte del fratello. Odia Fendra e Drewan perché è convinto che possano traviare William, suo figlio e prossimo erede al trono.

«Tutto questo finirà. Molto presto William si stancherà dei suoi giocattoli.»







REINOR

Tryvia di Asterya, è stato il mentore di Fendra da quando è entrata all’Accademia ed è per lei come un fratello maggiore.

Quando ci fermiamo, Reinor mi scruta in silenzio per un lungo momento.
«Confido tu abbia ritrovato il buonsenso» dice.







Ed eccoci arrivati alla fine della tappa!
Questi sono solo alcuni dei personaggi senza rischio di spoiler, gli altri vi invito a scoprirli all'interno del libro!


Siete curiosi di sapere cosa penso di questo romanzo?
Clicca qui per leggere la recensione! prossimamente!


Seguite le precedenti e le prossime tappe di questo Blogtour, sono curate da blogger fantastiche!







|Le immagini presenti in questo articolo sono state prese al solo scopo raffigurativo e non pubblicitario da google, pintrest, deviantart e tumblr e si intendono di proprietà degli artisti.|

















blogtour

|BLOGTOUR| Primordia: l'alleanza - J. A. Windgale

giugno 22, 2020



Bentrovati, miei adorati lettori! 


Ci sono luoghi difficili da dimenticare. Luoghi magici che custodiscono segreti e leggende. Luoghi come Primordia. 
È proprio qui che ti porterò durante questo blogtour. In una terra di magia e draghi, di stregoni e incantatrici, di sirene e ninfe. 
Una terra che nasconde un cuore di cristallo e un oscuro segreto.






Trama: Sono passati trent’anni da quando Venohr ha distrutto l’Alleanza e il mondo non ha ancora smesso di bruciare. Ombre calpestano la terra, sussurrano nel buio, trasformano la carne. E gridano. Fendra lo sa bene, è per questo che si è arruolata ad Asterya. Per combattere i mostri. Ma essere un Aster non basterà a proteggerla dal dolore, perché l’oscurità si nasconde nei luoghi più impensati. Inizierà così un viaggio pericoloso al fianco dei compagni di una vita e imparerà che la verità è questione di punti di vista. Tra combattimenti e incantesimi, creature e trafficanti di magia nera, Fendra scoprirà che non tutto è come sembra e che non tutti possono essere salvati. Come si riconosce il nemico quando bene e male iniziano a confondersi? Chi scegli di proteggere quando la posta in gioco è più alta della vita stessa?
Scoprilo con me, in questo viaggio sulle ali dei draghi, tra battaglie e città scintillanti. 

Primordia non è più un luogo sicuro. Combatterai con Asterya o cadrai preda delle ombre?  





Le tappe:

23 giugno – La figura del drago, a cura di Fenice tra le pagine 
24 giugno – I luoghi di Primordia, a cura di Libri, libretti e libracci 
25 giugno – La magia in Primordia, a cura di Appunti di Zelda 
26 giugno – Personaggi e Dreamcast, a cura di La soffitta dei libri dimenticati 
27 giugno – Che personaggio sei? a cura di Il mondo di sopra 
29 giugno – Recensione su tutti i blog 
30 giugno – Femminismo in Primordia, a cura di Libri riflessi 
01 luglio – Fantasy e sottogeneri, a cura di Hook a book 
02 luglio – Estratti, a cura di The mad otter 
03 luglio – Creature magiche in Primordia, a cura di The reading’s love 
04 luglio – Le Morhn, a cura di Red Kedi 
05 luglio – Soundtrack, a cura di Paper purrr 
06 luglio – Il messaggio di Primordia, a cura di La lettrice sulle nuvole





















blogtour

|BLOGTOUR| La città di ottone - S. A. Chakraborty

maggio 26, 2020



Bentrovati, miei adorati lettori! 


Oggi ospito la quinta tappa del BlogTour dedicato a La città di ottone di S. A. Chakraborty!
Siete pronti a vedere delle fan art dedicate ai protagonisti?







EGITTO, XVIII SECOLO. Nahri non ha mai creduto davvero nella magia, anche se millanta poteri straordinari, legge il destino scritto nelle mani, sostiene di essere un'abile guaritrice e di saper condurre l'antico rito dello zar. Ma è solo una piccola truffatrice di talento: i suoi sono tutti giochetti per spillare soldi ai nobili ottomani, un modo come un altro per sbarcare il lunario in attesa di tempi migliori. Quando però la sua strada si incrocia accidentalmente con quella di Dara, un misterioso jinn guerriero, la ragazza deve rivedere le sue convinzioni. Costretta a fuggire dal Cairo, insieme a Dara attraversa sabbie calde e spazzate dal vento che pullulano di creature di fuoco, fiumi in cui dormono i mitici marid, rovine di città un tempo maestose e montagne popolate di uccelli rapaci che non sono ciò che sembrano. Oltre tutto ciò si trova Daevabad, la leggendaria città di ottone. Nahri non lo sa ancora, ma il suo destino è indissolubilmente legato a quello di Daevabad, una città in cui, all'interno di mura metalliche intrise di incantesimi, il sangue può essere pericoloso come la più potente magia. Dietro le Porte delle sei tribù di jinn, vecchi risentimenti ribollono in profondità e attendono solo di poter emergere. L'arrivo di Nahri in questo mondo rischia di scatenare una guerra che era stata tenuta a freno per molti secoli.



|Le immagini presenti in questo articolo sono state prese al solo scopo raffigurativo e non pubblicitario da google, pintrest, deviantart e tumblr e si intendono di proprietà degli artisti.|




Fan Art


NAHRI









DARA 












ALI











DAEVABAD, LA CITTA'










I TRE PROTAGONISTI: ALI, NAHRA E ALI









Ed eccoci arrivati alla fine della tappa!
Se siete curiosi di sapere cosa penso di questo libro?
Clicca qui per leggere la recensione! prossimamente!



Seguite le precedenti e le prossime tappe di questo Blogtour, sono curate da blogger fantastiche!







|Le immagini presenti in questo articolo sono state prese al solo scopo raffigurativo e non pubblicitario da google, pintrest, deviantart e tumblr e si intendono di proprietà degli artisti.|

















NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Seguimi su Facebook

creative commons

About Me

Facebook