|BLOGTOUR| La corte di ali e rovina - Sarah J. Maas

settembre 14, 2019



Bentrovati, miei adorati lettori! 


Oggi ospito la terza tappa del BlogTour dedicato a La corte di ali e rovina di Sarah J. Maas!
Siete pronti a votare la più bella cover di ACOWAR?










Feyre è determinata a raccogliere il maggior numero di informazioni possibile sui piani di Tamlin e del Re di Hybern che minacciano di mettere Prythian in ginocchio. Per questo si è separata dall'uomo che ama e ha fatto ritorno alla Corte di Primavera. Ma per poter portare a termine il suo piano, dovrà tessere una fitta trama di inganni e tenere a bada il suo desiderio di vendetta. Sa bene, infatti, che un solo passo falso potrebbe condurre non soltanto alla sua rovina ma a quella di tutto il suo mondo. La ragazza sa anche che il Re di Hybern non si fermerà davanti a nulla, perciò, a mano a mano che la guerra si avvicina, dovrà decidere di chi fidarsi e cercare alleati nei posti più inaspettati.





COVER BATTLE








A sinistra la versione originale della Bloomsbury, adottata da quasi tutti i paesi in cui è stata tradotta la serie (si dice che Sarah J. Maas abbia visto una fan art di Feyre con quel vestito ed abbia pregato i grafici di far indossare alla Feyre in copertina lo stesso vestito!), a destra quella della nostra Mondadori che, come per le altre due, ha proposto delle cover molto somiglianti.

Quale delle due vi piace di più?
Fatemelo sapere con un commento!









Ed eccoci arrivati alla fine della tappa!
Se siete curiosi di sapere cosa penso de La corte di ali e rovina cliccate qui per leggere la recensione!



Seguite le precedenti e le prossime tappe di questo Blogtour, sono curate da blogger fantastiche!






Tappa a cura di:











Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:














You Might Also Like

0 commenti

Mi piace sapere cosa ne pensano i miei lettori <3

Vi aspetto nei commenti ;)

NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Seguimi su Facebook

creative commons