|REVIEW PARTY| Figli di virtù e vendetta - Tomi Adeyemi

giugno 09, 2020








Dopo aver combattuto contro l'impossibile, Zélie e Amari sono finalmente riuscite a far rivivere la magia a Orïsha. Ma il rituale per risvegliarla si è rivelato più forte di quanto avrebbero potuto immaginare, e ha riportato alla luce non solo i poteri dei maji, ma anche quelli dei nobili che avevano della magia nel loro sangue.
Ora Zélie deve lottare per unire i maji in una terra dove il nemico è potente quanto loro.
Quando reali ed esercito stringono una mortale alleanza, Zélie deve tornare a combattere per assicurare ad Amari il trono e per proteggere i nuovi maji dall'ira della monarchia.

Ma con la minaccia di una guerra civile all'orizzonte, Zélie si trova a un punto critico: dovrà trovare un modo per riunire il regno oppure lasciare che Orïsha venga distrutta da se stessa.
















Figli di virtù e vendetta comincia proprio da dove Figli di sangue e ossa si è interrotto: Zélie e Amari hanno riportato la magia su Orïsha, ma qualcosa è andato storto. In un mondo diviso dalla tirannica oligarchia che vuole mantenere a tutti i costi il controllo sulle terre di Orïsha, Zélie si troverà a combattere per far sì che Amari salga sul trono. 
Ma riuscirà a impedire la guerra civile?



Tomi Adeyemi ritorna nelle librerie italiane a due anni di distanza da Figli di sangue e ossa con il secondo capitolo della Legacy of Orïsha e, grazie alla sua penna fresca e incredibilmente scorrevole, continua ad ammaliare e catturare i lettori con le sue descrizioni curate e vivide.
In Figli di virtù e vendetta, come suggerisce il titolo, ci si concentra molto su questa tematica: si scava nell'animo di una Zélie più coriacea e devastata dall'epilogo del volume precedente, che cerca la vendetta per ciò che i tradimenti e gli inganni le hanno portato via. Anche Amari è giocoforza cresciuta, anche se il retaggio continua a farsi sentire, così come il peso delle ovvie responsabilità.
In un rollercoaster emozionale, in cui la fa da padrone il dolore della perdita, l’odio, il volersi ribellare alle ingiustizie e la rivalsa – oltre che essere un volume dal ritmo serrato e ricco d'azione –, si esce dalla lettura con il desiderio di scoprire cosa l’autrice riserverà nel prossimo capitolo – complice un ottimo finale che lascia totalmente spiazzati.  



Consigliato, naturalmente, a chi ha letto già il primo volume e a chi cerca una buona serie da leggere ricca di magia e personaggi dai tratti molto umani, Figli di virtù e vendetta continua nella sua missione di accettazione del diverso e di denuncia al razzismo, fornendo numerosi spunti di riflessione – specialmente se rapportati all'attuale contesto storico.









Si ringrazia la CE Rizzoli per l'invio del libro digitale





You Might Also Like

0 Comments

Mi piace sapere cosa ne pensano i miei lettori <3

Vi aspetto nei commenti ;)

NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Instagram

Seguimi su Facebook

creative commons

About Me

Facebook