|REVIEW PARTY| Sei di corvi - Leigh Bardugo

ottobre 02, 2019












A Ketterdam, vivace centro di scambi commerciali internazionali, non c'è niente che non possa essere comprato e nessuno lo sa meglio di Kaz Brekker, cresciuto nei vicoli bui e dannati del Barile, la zona più malfamata della città, un ricettacolo di sporcizia, vizi e violenza. Kaz, detto anche Manisporche, è un ladro spietato, bugiardo e senza un grammo di coscienza che si muove con disinvoltura tra bische clandestine, traffici illeciti e bordelli, con indosso gli immancabili guanti di pelle nera e un bastone decorato con una testa di corvo. Uno che, nonostante la giovane età, tutti hanno imparato a temere e rispettare.














Tra le strade di Ketterdam, nella zona malfamata chiamata "il Barile", vive Kaz Brekker, un temutissimo ladro diciassettenne avido e manipolatore, che vive tra inganni, bordelli e bische clandestine, ed è conosciuto come "Manisporche". 
Durante una delle sue passeggiate notturne in solitaria, Kaz viene sorpreso alle spalle e condotto da uno dei più potenti mercanti della città che gli affida un compito pressoché impossibile da completare: introdursi all'inespugnabile Corte di Ghiaccio per liberare lo scienziato che ha creato la Yurda Parem, la versione potenziata della Yurda che, se assunta da un Grisha, ne potenzia il potere in modo incredibile ma rende dipendenti e causa il decesso.
Kaz è titubante, ma il mercante stuzzica la sua avidità: gli offre una ricompensa esorbitante, talmente tanto che il ragazzo accetta nonostante le probabilità di riuscita siano praticamente nulle e coinvolgerà altri cinque ragazzi dalle abilità complementari che, a loro volta, accetteranno perché pieni di debiti e questa potrebbe essere la migliore occasione per riscattarsi.
Ma ci riusciranno?


Ambientato nel Grishaverse, è azzardato pubblicare una dilogia spin-off senza prima pubblicare la trilogia precedente.
Infatti, per quanto la lettura sia piacevole e scorrevole, i personaggi ben caratterizzati e sfaccettati e un worldbuilding molto particolare e sapientemente descritto dall'agile penna della Bardugo, si ha sempre la sensazione che manchi qualcosa, nonostante sia perfettamente comprensibile lo svolgimento.
Qualcosa che è dato per scontato dalla scrittrice e che è da ricercarsi nella prima Grisha Trilogy - che sarà pubblicata in Italia per intero nel 2020 -, che sicuramente sarebbe dovuta uscire prima di Sei di Corvi (nonostante l'hype generato e fomentato da diversi lettori) per rendere partecipi anche quelli che non leggono in lingua di questo meraviglioso stile particolareggiato di una delle nuove serie-rivelazioni del campo fantasy-ya.


I vicoli e le strade di Ketterdam sono incredibilmente simili alla nostra Amsterdam, ed è popolata dai Grisha, maghi dai vari poteri che vengono temuti e rispettati.
Per quanto riguarda i personaggi, vero pilastro portante della storia, sono sapientemente resi realistici grazie ai sei POV in terza persona che si intersecano al momento giusto e raccontano non solo dello svolgimento del romanzo ma del loro passato; non ci si può non innamorare di Kaz, Inej, Nina, Matthias, Jesper e Wylan.
Ognuno di loro con le sue abilità, con i suoi poteri, con il suo dolore, e la sua avidità. Legati dai soldi e, perché no, anche dall'amicizia; di questi ragazzi spezzati che hanno bisogno della reciproca vicinanza più dell'oro che dicono di volere.
Nonostante vengano prediletti solo alcuni dei sei personaggi, non ci si può aspettare che nel capitolo conclusivo regnino le ship che sono nate leggendo questo volume.


Quindi, se cercate azione, mistero, personaggi carismatici, una sana dose di introspezione e un regno fantasy tutto da scoprire e dove nulla è scontato...avete trovato il libro giusto!









Recensione a cura di:








Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:









Si ringrazia la CE Mondadori per l'invio del libro digitale





You Might Also Like

0 commenti

Mi piace sapere cosa ne pensano i miei lettori <3

Vi aspetto nei commenti ;)

NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Seguimi su Facebook

creative commons