|RECENSIONE| La maga tessitrice - Helena Paoli

giugno 17, 2019







LA MAGA TESSITRICE


di Helena Paoli
 


Aspasia ha diciotto anni e conduce un’esistenza tranquilla e solitaria, circondata dai libri e dai silenzi di suo padre. Dopo aver subìto un’aggressione, ha costruito un muro per proteggersi dagli altri, ripiegandosi su sé stessa e sul proprio amore per le parole. Per questo, pur essendo dotata di una vivida immaginazione, la ragazza intuisce il mistero all’origine dell’universo solo quando l’enigma si svela davanti ai suoi occhi: esiste un mondo parallelo, e un giovane dai capelli bianchi, di nome Septimus, è arrivato proprio da lì per reclamarla. Intrecciato con la nostra dimensione, c’è l’Altrove, una realtà governata da miti e magia. Lì, nonostante la reggenza del giovane erede imperiale Hadrianus, un dittatore sanguinario regna incontrastato, mentre infuria una guerra millenaria e un gruppo di donne cerca di mantenere l’ordine. Le chiamano Tessitrici, perché capaci di manipolare i fili di cui è intessuto il cosmo. Aracne, la più temuta fra loro, è morta, nel tentativo di restituire la libertà ai sudditi dell’Impero. E adesso Aspasia deve attraversare il velo fra le dimensioni e destreggiarsi nei difficili equilibri di corte per prendere il posto della famosa Maga Tessitrice perché le somiglia terribilmente e quello sembra essere il suo destino…












Aspasia, diciottenne, vive la sua vita rifugiandosi nella letteratura e cercando amore tra i silenzi di un padre che non riesce ad esprimere i suoi sentimenti e non riesce a capire fino in fondo il dolore di una figlia che ha subìto una crudele aggressione.
Ma quando Seth, un ragazzo misterioso dai capelli bianchi, la porterà con sè nell'Altrove, Aspasia scoprirà che c'è un intero mondo che ha bisogno di lei per spezzare la maledizione della defunta Aracne, la più temuta delle Tessitrici e moglie del futuro imperatore Hadrianus.


Helena Paoli, con uno stile chiaro e ricco di dettagli, ci introduce in un nuovo mondo dal worldbuilding ispirato all'antica Roma e con echi di poemi omerici e drammi shakespeariani, senza risultare ciceronistica e miscelandolo sapientemente al mondo reale. 
I personaggi sono tratteggiati benissimo: viene molto semplice immedesimarsi nel dolore di Seth nell'aver perso la sua amata; in quello di Hadre, che porta il peso dell'impero e dei segreti e non può essere mai solo se stesso; in quello di Aspasia, che preferisce rimuovere "l'incidente" e fingere che vada tutto bene e si ritroverà ad interpretare giocoforza il ruolo della Tessitrice perché...è identica a lei, ma non è lei. 
E' molto interessante e cruciale il racconto di Aracne e del suo sacrificio: una ragazza che ha fatto della sua debolezza la sua forza ed è riuscita a lottare contro il despota che l'ha cresciuta per liberare il popolo e le Tessitrici dalla tirannia.
Ma non sono solo loro i protagonisti: c'è anche il misterioso Aetius, dalla parlantina sciolta composta quasi unicamente da proverbi, che porta inconsapevolmente con sè un segreto e vivrà un'avventura parallela che convergerà con quella di Aspasia.


Un romanzo che sa catturare, tenere l'attenzione viva grazie a intrighi, verità celate e misteriose visioni e da cui non ci si riesce a staccare, complice anche un background originale che attinge direttamente dalla storia e dalla letteratura immortale, con un cliffhanger che fa desiderare immediatamente il secondo volume di questa saga che, indubbiamente, continuerà ad emozionare gli amanti del fantasy.





Recensione a cura di:








Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:









Si ringrazia la Faucci Editore per l'invio del libro cartaceo





You Might Also Like

0 commenti

Mi piace sapere cosa ne pensano i miei lettori <3

Vi aspetto nei commenti ;)

NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Seguimi su Facebook

creative commons