NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Lettori fissi

|RECENSIONE| Il prigioniero del cielo - Carlos Ruiz Zafòn

Cari amici,

Dopo essere sparita per qualche tempo a causa della connessione pessima, mi ritrovo a scrivere, di nuovo, di Carlos Ruiz Zafòn. 

Dopo aver scritto del suo romanzo d'esordio nel mondo degli adulti, L'ombra del vento, adesso vi recensirò l'ultimo uscito del grande Carlos: Il prigioniero del cielo.

Ci tengo a sottolineare, cosa che non ho scritto nell'altro post su Zafòn, che questo, L'ombra del vento ed il gioco dell'angelo fanno parte della cosidetta "trilogia dei libri dimenticati".


Siamo sempre a Barcellona, con tanto di Sempere padre, figlio e Bea (con relativi pargoli). C'è anche Fermin, quel personaggio ambiguo ma splendido che tanto mi piace ed un gradito ritorno: David Martìn, il protagonista controverso (e ultra maledetto) de "Il gioco dell'angelo" (altra meraviglia di cui scriverò presto).



- TRAMA -

Copertina del romanzo in prima edizione..
Ragazzi mi è costato 21€!! 
Dicembre 1957: una persona sospetta entra nella libreria Sempere & Figli, intenzionato a comprare la copia più costosa, e custodita in vetrina con tanto di chiave, de "Il conte di Montecristo". Scrive una dedica all'inizio del libro, poi lo consegna all'ormai sposato e con figli Daniel, dicendogli che è un regalo per Fermin, e se ne va. 

La dedica dice questo: Per Fermìn Romero de Torres, che è riemerso tra i morti e ha la chiave del futuro, 13.

Chi è 13? 
Cosa c'entra Fermin? 
Che diamine sta succedendo? 

Con questi interrogativi, Daniel inizia la sua personale indagine, che lo porterà a scoprire cose impensabili anche su sua madre. Già, quella Isabella che conosciamo ne "Il gioco dell'angelo". Quella ragazza che ha fatto di tutto per liberare il suo amico David Martìn (quanto poi siano amici non si sa..almeno da parte di lei, dato che lui era innamorato di un'altra..) dalla prigione di Montjuic, anche cenare con Mauricio Valls, scrittore fallito e temibile sovrintendente della prigione, sceso a patti con molti pur di arrivare in alto, alla carica che, nel tempo, poi ricoprirà..













- COMMENTO - 

Questo libro, se possibile, mi è piaciuto più del resto della trilogia. Ho notato uno stile, se possibile, migliore. Come se, insieme a Daniel, sia cresciuto anche lo stesso Zafòn. 
Poi, per completare, ci mette anche delle storie di contorno che sono troppo significative: il presunto tradimento di Bea, il futuro matrimonio di Fermin con Bernarda, alcuni personaggi simpaticissimi che il protagonista conosce durante le sue indagini ed anche lo stesso 13, che ha una storia tutta sua. 
Tutto molto ben scritto, davvero.
Poi, c'è il racconto di Fermin, che in pratica è gran parte del libro. Quello che ha passato questo tizio è davvero impressionante. 
E poi, poi, c'è David Martin..che con il suo amore per Cristina ci ha emozionati per tutto il libro dedicato a lui. In un certo senso, mi ricorda Julian Carax. 
Insomma, è molto facile perdere la testa per i personaggi "secondari" (Daniel, con il suo modo di fare mi è sempre stato sulle bolle..). 
Il mistero di Isabella Sempere è sempre invariato: è morta avvelenata da Vallis (che ci ha provato spudoratamente ma è stato rifiutato) o per malattia???? MISTERO! 
Quel che pensa Daniel, invece, è la prima opzione: è deciso a vendicare la madre uccidendo il caro Mauricio. E qualcuno, alla fine del libro, gli da una mano per reperirlo.

Un angelo. Casualità, vero?

Spero solo che Zafòn faccia continuare questa saga che gli ha portato tanta fortuna! 

L'unica cosa che lamento è il costo esagerato di 21€ per una prima edizione in rilegato e con carta riciclata..

MA SE LA CARTA E' RICICLATA, DICO, PERCHE' COSTA DI PIU'?????









P.S. PROPAGANDA DA LETTRICE INCALLITA CHE VUOLE PORTARE A LEGGERE IL PIU' DELLA POPOLAZIONE: Leggere è resistere! Leggere è vita! Leggere è conoscenza! Un popolo incolto è più facile da domare! Ricordatelo! Leggete, leggete, leggete! Hanno anche inventato le edizioni tascabili che costano pochissimooooo!!!!

E TU, CHE SCUSA HAI PER NON LEGGERE? 

2 commenti:

  1. Ti prego aiutami a capire...... Ciao nel secondo libro cioe il gioco dell angelo,david è fuori dalla spagna ed e con cristina mentre nel terzo libro,cioe il prigioniero del cielo,è in carcere ....come caspita e posssibile ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! In pratica ne "il prigioniero del cielo"è narrato un arco di tempo precedente a quello de "Il gioco dell'angelo" :D

      Elimina

Mi piace sapere cosa ne pensa la gente di quello che dico..
Avanti..COMMENTATEEEE!!!!! :D

Pro o contro??