|RECENSIONE| Enola Holmes: Il caso del marchese scomparso - Nancy Springer/Serena Blasco

novembre 06, 2020

 









Enola Holmes non augurerebbe a nessuno di essere la sorella minore dei due zucconi inglesi più famosi al mondo. Mycroft e Sherlock Holmes. Che la guardano sempre dall'alto e la credono una femminuccia capricciosa. Per fortuna la loro madre la pensa diversamente... Quando però la donna scompare nel nulla, le cose per Enola precipitano e i fratelli decidono di spedirla in collegio, convinti che quel posto farà di lei una docile signorina. Ma Enola, che non ha mai obbedito a Mycroft e Sherlock un solo giorno in vita sua, non inizierà certo adesso. E se quei due sono troppo ottusi per aiutarla nella ricerca della madre, ci penserà lei a indagare. Così, in sella alla sua bicicletta, Enola fugge di casa e si mette in viaggio verso Londra. E se sulla strada dovesse imbattersi nello strano rapimento di un giovane marchese, be'... sarebbe l'occasione perfetta per dimostrare quanto risolvere casi sia elementare, per una Holmes! Tra intrighi, indagini e inseguimenti mozzafiato, con questo romanzo iniziano le avventure di un'eroina intelligente e caparbia, capace di farla sotto il naso dello stesso Sherlock Holmes.










Astuta, brillante e incredibilmente ingegnosa. Ecco Enola: la giovane apprendista investigatrice della famiglia Holmes. La mattina del suo quattordicesimo compleanno, Enola, sorella minore del grandissimo detective Sherlock Holmes, scopre che sua madre è sparita. E mentre tutti, compreso Sherlock, pensano a un rapimento, Enola intuisce che la donna deve essere fuggita di sua volontà. Ma perché mai lo avrebbe fatto? La giovane decide così di seguire le orme fraterne, si trasferisce a Londra e comincia le sue personalissime indagini. Enola ha fiuto - del resto, buon sangue non mente! - e ben presto viene assoldata anche per indagare sulla scomparsa del giovane marchese di Tewksbury. Tra enigmi insoluti, messaggi in codice e geniali intuizioni, Enola dovrà risolvere il caso e dimostrare a tutti di essere una vera detective.












Enola ha quattordici anni e, proprio il giorno del suo compleanno, la madre scompare, lasciandole però degli indizi da decriptare nei regali che affida alla governante. La ragazzina, grande appassionata di enigmi, non riesce a risolverli per l’angoscia e la preoccupazione, così non ha altra scelta che contattare i suoi fratelli maggiori Sherlock e Mycroft, di oltre vent’anni più grandi di lei e…poco propensi al dialogo. Quando gli illustri Holmes si rivelano del tutto inconcludenti e vogliono piuttosto spedirla in collegio per togliersela dai piedi, Enola avrà lo giusto sprone per comprendere gli indovinelli e troverà l’eredità della madre che le permetterà di fuggire e guadagnarsi la libertà, ma presto verrà coinvolta, sotto copertura, nel misterioso caso di un giovane marchese scomparso…




Nancy Springer, scrittrice per ragazzi sconosciuta in Italia – anche se la validissima DeA Planeta ha posto rimedio, pubblicando man mano tutti i titoli legati alle investigazioni della geniale sorella minore degli Holmes – ma conosciutissima in patria per aver reinventato personaggi celebri in chiave femminista e moderna, regala un’inedita visione del mito di Sherlock e Mycroft Holmes – lontanissimi da quelli di Conan Doyle: Sherlock è già tanto se riesce a risolvere il caso (e grazie comunque alla sorella!) e Mycroft è di una pedanteria e pesantezza unica.
Il caso del marchese scomparso è un romanzo divertente, sagace, arguto e la protagonista Enola (che ci tiene tanto a ribadire che, in inglese, al contrario il suo nome si legge Alone/Sola) è deliziosa: cresciuta dalla madre secondo dettami femministi e a pane e giochi di logica e deduttivi, è capacissima di risolvere i casi brillantemente, forse anche meglio dei suoi odiosi fratelli maggiori che si crogiolano nella fama e nei soldi. 
Consigliato insieme alla bellissima graphic novel omonima a cura di Serena Blasco che, con i suoi bellissimi tratti e colori meravigliosi, riesce a delineare perfettamente l’espressività della protagonista e le ambientazioni e, seppur lievemente ridotto, riproduce il romanzo in maniera egregia e d’impatto.




Particolarmente indicato per la fascia che copre dai 10 ai 12 anni (ma regala ore di svago anche dai 30 in su 😉), Il caso del marchese scomparso, in versione romanzo e graphic novel, è una lettura adorabile e ricca di trovate divertenti e intelligenti che fanno venire voglia di scoprire cosa la Springer s’inventerà nei prossimi volumi e in quali indimenticabili avventure ci trascinerà la sua Enola Holmes e scoprire il mistero che avvolge la madre e la di lei sparizione.






Si ringrazia la CE DeA Planeta per l'invio del libro cartaceo




You Might Also Like

0 Comments

Mi piace sapere cosa ne pensano i miei lettori <3

Vi aspetto nei commenti ;)

NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Seguimi su Facebook

creative commons

About Me

Facebook