|RECENSIONE MANGA| Shinsengumi - Osamu Tezuka

luglio 10, 2019







SHINSENGUMI



di Osamu Tezuka


Questa è la storia di un giovane che, per vendicare la morte di suo padre, si unisce al corpo scelto Shinsengumi, una squadra speciale di spadaccini al servizio dello Shogun. Istituita alla fine del 1800 per fronteggiare i sostenitori dell'imperatore durante uno dei periodi più sanguinari della storia giapponese, la Shinsengumi rappresenta un ultimo grande ideale per la casta dei samurai in un Paese che sta necessariamente cambiando struttura sociale. Ancora una volta Tezuka unisce i canoni del romanzo storico con una storia di passione e avventura, che esplora non solo il profondo animo degli uomini, ma anche di un'intera epoca.











Quello che accade a Kyujuro Fukakusa non è cosa di poco conto: in meno di una notte assiste alla morte del padre ad opera di una banda di malviventi, si rende conto di essere rimasto solo e non essere in grado di vendicare il decesso del genitore in quanto ancora debole nell'arte della spada.
Grazie all'intervento dell'enigmatico Daisuke Kamakiri, però, Fukakusa viene invitato a prendere parte al corpo scelto degli Shinsengumi, la squadra speciale al servizio dello Shogun che gli permetterà di perfezionare l'arte della spada e, di conseguenza, poter ottemperare al voto di vendetta che il ragazzo ha giurato di compiere.
Ma la strada per l'apprendimento è difficile: gli allenamenti sono duri, i compagni d'arme inclini alla rissa e i tradimenti sono all'ordine del giorno.
Per fortuna, Fukakusa trova un amico che lo aiuta ad allenarsi e sopravvivere. Ma è un tempo troppo incerto, ed il ragazzo dovrà lottare con le unghie e con i denti per sopravvivere alle ingiustizie.


Osamu Tezuka, con il solito stile impeccabile e l'impostazione cinematografica che lo contraddistingueva, è riuscito tramite il suo giovane protagonista e avvalendosi di personaggi realmente esistiti, a delineare e ripercorrere un periodo storico molto turbolento del Giappone nella seconda metà del 1800 - la "nuova squadra scelta" fu uno speciale corpo di polizia istituito durante lo shogunato al fine di contrastare i sostenitori dell'Imperatore a causa dei dissidi in seguito alla Convenzione di Kanagawa per il commercio straniero che, man mano, acquisì una sempre peggiore reputazione a causa dei membri che commettevano atrocità gratuite - con il fine didascalico di far luce sui veri sentimenti che dovrebbero animare le persone. 
Tezuka è famoso per i profondi significati che ha infuso nei suoi lavori, e Shinsengumi non fa differenza: si pone l'accento sull'amicizia, su quanto è sbagliato basare la propria vita su una vendetta, su quanto è difficile scegliere a chi dare la propria lealtà e fedeltà e, soprattutto, mantenerla.


È un volume unico di ambientazione storica - pubblicato nel 1966, rimasto inedito in Italia per anni e che oggi incece arricchisce la Osamushi Collection della JPop - che si potrebbe definire di formazione: è la presa di coscienza di un ragazzo, figlio del suo tempo, che ha sopportato troppo, che ha compreso quanto essere animati dai sentimenti impulsivi sia sbagliato e che dona speranza in quel futuro che poteva essergli negato.
Senza dimenticare, però, che non esiste solo il dovere: il giovane protagonista troverà l'amore...o forse no.


Shinsengumi è un manga storico che si legge d'un fiato, consigliato a chi ama conoscere la storia di una cultura diversa, seppur romanzata, e ai grandi estimatori del dio dei manga che, finalmente, potranno avere nelle proprie collezioni un curatissimo volume con una storia dagli importanti significati.






Recensione a cura di:








Non perdere nessun aggiornamento sui prossimi post:









Si ringrazia la CE JPop per l'invio del manga





You Might Also Like

0 commenti

Mi piace sapere cosa ne pensano i miei lettori <3

Vi aspetto nei commenti ;)

NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Seguimi su Facebook

creative commons