|REVIEW PARTY| La grazia dei re - Ken Liu

maggio 19, 2020






L'Imperatore Mapidéré è stato il primo a unire i diversi regni dell'arcipelago di Dara sotto il dominio della sua isola d'origine, Xana. Dopo ventitré anni, tuttavia, l'Impero di Xana mostra segni di debolezza. Mapidéré è sul letto di morte, i suoi consiglieri complottano mirando ciascuno al proprio interesse, persino gli dèi sembrano adirati. Come se non bastasse, decenni di crudeli angherie e di dispotico potere hanno fatto sì che la popolazione non abbia nulla da perdere da una rivolta, ma molto da guadagnare. È questo il mondo in cui vivono Kuni Garu, un affascinante perditempo poco propenso alla vita onesta, e Mata Zyndu, l'impavido figlio di un duca deposto, discendente di una nobile stirpe particolarmente colpita dalla ferocia di Mapidéré, che ha giurato di vendicarsi. Sembrano l'uno l'opposto dell'altro, ma durante la ribellione contro il potere imperiale i loro sentieri si incrociano in modo imprevedibile: diventano amici inseparabili, fratelli, e insieme combattono contro immensi eserciti, serici vascelli volanti, libri magici e divinità dalle forme mutevoli. Ma una volta che l'imperatore è stato rovesciato, Kuni e Mata si trovano a capeggiare fazioni rivali, con idee molto diverse su come si dovrebbe guidare il mondo, e su cosa sia la giustizia.















Mapidéré, l’Imperatore dispotico che ha unito i vari regni dell’arcipelago di Dara, sta per morire.
Mentre una fitta rete di intrighi e tradimenti si consumano tra i suoi consiglieri, le vite di Kuni Garu e Mata Zyndu – l’uno un beone perdigiorno che viaggia sul filo dell’illegalità, l’altro un nobile decaduto che mira alla vendetta per la sua famiglia – si uniscono al punto tale da divenire quasi fratelli e combattono insieme, ribellandosi al potere.
Ma che ne sarà di loro, quando entrambi si troveranno a capeggiare due fazioni con idee politiche totalmente diverse?



Ken Liu (pseudonimo di Liu Yukun), vincitore di 3 Hugo Awards, 1 Nebula Awards e 1 World Fantasy Awards, trasporta il lettore in un universo dal worldbuilding iper-dettagliato e ricco di dinamiche che attingono, per stessa ammissione di Liu, direttamente dalla cultura orientale.
Fiaccato da un inizio eccessivamente introduttivo che spiega come sia nato il tirannico regno di Mapidéré, presenta anche una ridondanza a livello narrativo, quasi a voler sottolineare che non si impara mai dagli altrui errori e che questi si ripetono sempre all’infinito. Peccato anche per il poco approfondimento dei personaggi principali e secondari, in quanto Liu, con una scrittura asciutta e precisa, si concentra moltissimo sulla strategia militare che non sulla loro caratterizzazione.
Molto interessanti, invece, le dinamiche familiari, analizzate minuziosamente sia come fortuna che come sfortuna e sul ruolo basilare che hanno nella vita dell’individuo e l’analisi sul potere che corrompe tutti, distruggendo qualunque cosa – anche ciò per cui si è lottato strenuamente.



Primo capitolo della Dandelion Trilogy, La grazia dei Re è sicuramente un libro che verrà amato da chi ama le strategie belliche e gli intrighi piuttosto che l’azione tipica del fantasy, che merita una lettura attenta e che ha una storia originale e complessa che merita il tempo giusto per essere apprezzata in toto.








Si ringrazia la CE Mondadori per l'invio del libro digitale





You Might Also Like

0 Comments

Mi piace sapere cosa ne pensano i miei lettori <3

Vi aspetto nei commenti ;)

NEWS: Ogni giorno tante novità! Aggiungici ai LETTORI FISSI e seguici sui social per non perdere nessun aggiornamento!

Instagram

Seguimi su Facebook

creative commons

About Me

Facebook